rotate-mobile
Attualità

Alilaguna, causa a Gasparinetti: centinaia le firme per la libertà di espressione

Oggi parte la raccolta fondi per contribuire alle spese legali. Si allunga la lista della solidarietà. La vicenda 7 mesi fa. Il Gruppo 25Aprile pose «una questione etica su affidamenti Actv e sponsorizzazioni alla squadra di basket». Per l'azienda è lesiva

Già ieri è scattata una raccolta firme, che oggi ha superato centinaia di sottoscrizioni, ma ancora prima il consigliere comunale Marco Gasparinetti (Terra e Acqua), amministratore del blog del Gruppo 25Aprile, ha ricevuto la solidarietà dei colleghi Sara Visman (capogruppo 5 Stelle in Consiglio comunale) e Gianfranco Bettin (Verde Progressista), dell'associazione Italia Nostra, dei sindacati e di alcuni senatori per essere stato citato in giudizio dalla società Alilaguna. La vicenda risale a 7 mesi fa quando prima del Consiglio comunale straordinario di ottobre chiesto da tutta l'opposizione, il blog del 25Aprile denunciò in forma allegorica e «sollevando una questione etica, gli affidamenti in via diretta di alcuni servizi di trasporto Actv ad Alilaguna e le sponsorizzazioni alla squadra di basket».

Oggi, sabato 7 maggio, scatterà nel pomeriggio la raccolta fondi a sostegno delle spese di giudizio del consigliere, mentre ieri, quando in conferenza stampa Gasparinetti ha riferito l'accaduto, è partito un appello (sottoscrivibile via mail), «a difesa del pluralismo e della libertà di espressione», che in mattinata contava oltre 100 sottoscrizioni con i nomi, fra gli altri, di Marco Borghi presidente della Municipalità di Venezia, il senatore Andrea Ferrazzi del Pd e la senatrice Orietta Vanin del M5S, Daniele Giordano della segreteria Cgil di Venezia, Mario Ragno segretario regionale della Uil, lo scrittore Michele Catozzi, gli avvocati Alessandra Tusset e Luca Azzano Cantarutti, l'attore Alessandro Bressanello, il produttore cinematografico Christian Nicoletta, il consigliere regionale Pd Jonatan Montanariello e altri.

«Per un singolo articolo pubblicato nell’ottobre del 2021 con la modalità ironica e canzonatoria di un gioco di carte, l’amministratore del blog “gruppo25aprile.org” si è visto notificare una citazione in giudizio con la richiesta risarcitoria di 150.000 euro - si legge nell'appello - Era stato proposto alla società di avvalersi del diritto di replica, che avrebbe trovato spazio sulla stessa pagina e con pari risalto. All’esercizio del diritto di replica ha preferito invece, e a sei mesi di distanza, citare in giudizio l’amministratore del blog. Con questo appello, che trascende lo specifico caso citato anche se ne trae spunto, desideriamo esprimere solidarietà a chiunque subisca simili attacchi». 

«Solidarietà al collega - commenta la consigliera Sara Visman - Questa citazione non può che avere uno scopo, quello di colpire uno per avvisare tutti», commenta. «Qualcuno pensa che le opposizioni in Consiglio debbano limitarsi al ruolo di soprammobile - conclude Gasparinetti - ma esiste ancora la volontà di tutelare un pluralismo di voci a Venezia». Altre manifestazioni di solidarietà continuano ad aggiungersi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alilaguna, causa a Gasparinetti: centinaia le firme per la libertà di espressione

VeneziaToday è in caricamento