menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ampliamento dei plateatici per i locali pubblici, proroga fino al 31 agosto

Lo ha disposto il Comune di Venezia in via straordinaria e temporanea

Allargamento dei plateatici dei locali pubblici nel Comune di Venezia: c'è la proroga di un mese, fino al 31 agosto, per assicurare il necessario distanziamento sociale e la prevenzione del Covid. Lo indica una disposizione dirigenziale che proroga di un mese l'efficacia delle concessioni di suolo pubblico e gli effetti delle segnalazioni certificate di inizio attività presentate all'amministrazione comunale da gestori e concessionari entro il 31 luglio.

La superficie

Sono state circa 600 le domande pervenute agli uffici di Ca' Farsetti in questi mesi: in generale l'ampliamento delle occupazioni di suolo pubblico non può superare il 50% della superficie originaria concessa al locale, ma fino al 31 agosto possono occupare suolo pubblico anche i gestori delle attività, che non siano già concessionarie, per le quali non sarebbe possibile continuare a lavorare sfruttando solo la superficie interna, viste le norme sul posizionamento di tavoli e sedie. Per quanto riguarda le attività prive di servizi igienici, e quindi impossibilitate a offrire posti a sedere, fino al 31 agosto potranno posizionare all'esterno del locale, a ridosso della vetrina, un piano di appoggio per il consumo in piedi (senza quindi sedie, tavoli o sgabelli). L'ordinanza, però, ribadisce che "le occupazioni straordinarie e temporanee ai sensi della deliberazione della giunta comunale non costituiscono un diritto ai fini di un loro mantenimento dopo la scadenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento