Un'app per prenotare il tavolo al ristorante: il progetto di Confcommercio

L'idea dalla sezione di San Donà-jesolo, per affrontare le prossime fasi dell'emergenza

Il presidente di Confcommercio San Donà - Jesolo Angelo Faloppa

Prenotare il posto al ristorante, ma anche al bar, per i servizi alla persona e per la gestione del take-away, direttamente da casa. E’ il nuovo progetto di Confcommercio San Donà-Jesolo in vista della riapertura delle attività nel post-emergenza sanitaria, con vista sul 4 maggio. «Stiamo andando verso la tanto attesa seconda fase – spiega il presidente Angelo Faloppa – e questo dovrebbe permetterci una, seppur difficile, cauta e graduale riapertura delle attività. Per questo motivo abbiamo pensato di studiare qualcosa di semplice ed immediato per la gestione delle prenotazioni dei tavoli nei ristoranti e dei bar, perché no anche dei servizi alla persona».

Il portale stacasa.it

E così dopo la app di Jesolo per la prenotazione del posto in spiaggia, ecco quella di Confcommercio per prenotare i tavoli dei ristoranti in tutto il mandamento Sandonatese. L'applicazione segue al portale www.stacasa.it che contiene l’elenco (con tutti i dati di riferimento) delle attività che svolgono servizi di consegna a domicilio e al progetto di marketplace per la piccola distribuzione in fase di studio e che sarà messo in rete fra qualche giorno, in qualche modo rivoluzionando il modo di fare commercio da parte degli esercenti “della piazza”. Il nuovo portale per le prenotazioni di fatto esiste già ed è praticamente ad un passo da essere messo in rete. «Quello che stiamo facendo – continua Faloppa – è di implementare il portale che abbiamo realizzato per la gestione degli allergeni, anche per queste nuove funzionalità. L’idea è quella di fornire questi nuovi servizi gratuitamente ai soci in regola con il pagamento della nostra modesta quota associativa».

Il questionario

In questi giorni Confcommercio San Donà-Jesolo ha inviato agli associati un questionario per capire a quanti questo progetto interesserà. «Il progetto è molto utile e teso ad aiutare in maniera importante le attività nel momento in cui potranno riaprire e si troveranno nella necessità di gestire le esigenze organizzative con le nuove limitazioni. Però, prima di investire tempo e risorse in questo progetto – conclude il presidente di Confocmmercio San Donà-Jesolo – vorremmo capire quanti dei nostri associati possono essere interessati ad aderire a questo servizio. Il progetto potrebbe diventare un importante strumento per la promozione dei servizi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento