menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La primavera degli artigiani. L'e-commerce per promuovere e rilanciare le attività veneziane

Il progetto, che in questa fase d'avvio coinvolge già 107 imprese artigiane, con sede nel centro storico di Venezia, si propone di tutelare le produzioni e raccontare gli antichi mestieri

Al via "Venice original: la primavera degli artigiani". Un progetto per promuovere e rilanciare l'artigianato veneziano, anche grazie a un sito di e-commerce. L'artigianato artistico e tradizionale veneziano fa il suo debutto online grazie a un portale di e-commerce, già online in fase di test da gennaio 2021, ma attivo dal prossimo 21 marzo a mezzogiorno (www.veniceoriginal.it). Il progetto è stato presentato oggi, venerdì 19 marzo in Comune, alla presenza tra gli altri dagli assessori al Turismo, Simone Venturini, e alle Attività produttive, Sebastiano Costalonga.

Un catalogo digitale di eccellenze della manifattura artistica e tradizionale di Venezia, ma anche una vetrina per scoprire e acquistare migliaia di pezzi unici, prodotti realizzati a mano e proposti online. La piattaforma è il fulcro del progetto "Venice original: la primavera degli artigiani”, messo a punto dalla Cna Venezia con il patrocinio del Comune di Venezia e grazie al sostegno di J.P.Morgan e della Camera di Commercio. L'idea è stata presentata a Ca' Farsetti. All'incontro anche Paola Mar, assessore all'Università e alla promozione del territorio, e la consigliera comunale Silvia Peruzzo Meggetto, presidente IX Commissione. Erano presenti Roberto Paladini, direttore Cna Venezia, Chiara Mio, dell' Università Ca’ Foscari, in collegamento online Roberto Caputo in rappresentanza della Camera di Commercio e Francesco Cardinali di J.P. Morgan Italia.

"Venice original" mira a rilanciare l'artigianato lagunare, un settore produttivo ricco di storia e di cultura, oggi in grossa difficoltà dopo l'acqua alta eccezionale del 2019 e l'emergenza pandemica in corso. Il progetto, che in questa fase d'avvio coinvolge già 107 imprese artigiane, con sede nel centro storico di Venezia, si propone di tutelare le produzioni e raccontare gli antichi mestieri. Ma anche preservare il tipico saper fare, il know how artigiano che si tramanda, in molti casi, da generazioni. Inoltre punta a garantire un'adeguata remunerazione per il personale impegnato nel settore e a valorizzare le produzioni sostenibili e rispettose dell'ambiente.

Soddisfazione per il lancio della piattaforma è stata espressa dall'assessore Venturini: «Ringrazio J.P. Morgan e apprezzo la capacità di Cna di valorizzare il binomio tra grande tradizione artigiana e modernità dello strumento di vendita e racconto». A sottolineare l'importanza dell'approccio tecnologico anche l'assessore Costalonga: «Il Comune punta sul canale digital anche come strumento di storytelling delle eccellenze veneziane. La digital transformation avverrà tuttavia, solo se tutti noi la sosterremo, compresi i cittadini». Un entusiasmo condiviso da Mar: «Il punto di partenza di Venice original è il saper fare, sedimentato in 1600 anni di storia cittadina. Il secondo punto è farlo insieme, in rete. Una sfida avviata nel 2014 e accelerata ora dalla pandemia. Il progetto proietta la grande tradizione italiana verso le sfide del futuro».

«Secoli di storia, saperi preziosi, che hanno preso forma attraverso le maestranze veneziane – ha sottolineato Peruzzo Meggetto – e ora resi disponibili a un pubblico globale attraverso la transizione digitale». Il finanziamento si concluderà a giugno 2022. Dopo quella data il progetto si auto sosterrà. «Da diversi anni il sostegno ad azioni di responsabilità sociale - ha evidenziato Cardinali - è diventata una colonna portante della strategia di J.P. Morgan nei paesi dove la banca opera. La pandemia ha accentuato aspetti di disuguaglianza nelle nostre comunità e i rischi di esclusione sociale ed economica dei soggetti più fragili. Da questa considerazione, in risposta all’emergenza sanitaria ed economica determinata dalla pandemia, abbiamo varato un impegno complessivo di 250 milioni di dollari a sostegno di diversi progetti, tra cui "Venice original", volti a migliorare la resilienza economica delle piccole imprese e dei soggetti più fragili e favorire la loro inclusione nel circolo virtuoso dell’economia».

L'iniziativa comprende al suo interno anche "Venice Travel": Ecco i temi dei sei percorsi alla scoperta di Venezia che spaziano tra artigianato, commercio ed enogastronomia (www.veniceoriginal.it/travel):

1) Non solo oro, argento e perle. Il fascino delle migliori creazioni veneziane: monili, gioielli e altri tesori

2) Una domenica a Burano. Elogio alla lentezza tra merletti, biscotti e risotti

3) Travestimenti veneziani. Maschere e costumi non solo per il carnevale

4) Una merenda veneziana. Peccati di gola e tradizioni da assaggiare

5) I mestieri della gondola. Per scoprire i protagonisti dell’imbarcazione simbolo di Venezia

6) Una giornata a Murano. Dietro le quinte di un’arte antica: la lavorazione del vetro

Il supporto di "Venice original" al settore artigianale si traduce anche nella realizzazione di un corso di formazione su marketing e comunicazione digitale dedicato agli artigiani aderenti. I partecipanti possono approfondire tra i tanti aspetti: il posizionamento nel mercato della propria attività, le strategie più efficaci di digital marketing e marketing dei contenuti, come convertire i visitatori in clienti e attrarne di nuovi. Tutti i dettagli sul progetto sono disponibili online: https://www.veniceoriginal.it/

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento