La temperatura sale, il disagio nelle cucine aumenta: ripartono le segnalazioni

Varie le richieste inviate agli amministratori dai sindacati. Raccolte le istanze dei lavoratori delle scuole d'infanzia e dei nidi del Comune di Venezia

Asilo nido, archivio

Lavoratori delle cucine dei nidi comunali «in difficoltà per il gran caldo e l'assenza di sistemi di condizionamento». A segnalarlo le sigle sindacali Uil Fpl, Fp Cgil e Csa. «L’anno scorso comunicai la stessa condizione presente in molti asili nido comunali. Oggi la situazione è la stessa - dice Mario Ragno della Uil -. Nelle cucine, oltre al caldo naturale, che sarebbe più che sufficiente per dotarle di impianto di condizionamento, l’accensione di fuochi e forno fa aumentare ancor più la temperatura, rendendo quegli ambienti invivibili e pericolosi».

I nidi

«Le cucine dei nidi Cucciolo, Coccinella, San Provolo, San Pietro in Volta, Pollicino, Pinocchio, Colibrì, Cappuccetto Rosso, Onda, Gabbiano, Tiepolo e il Ciliegio, sono prive di condizionatore. I primi quattro, assieme al Ciliegio, saranno le sedi dei centri estivi - prosegue Ragno -. Nel caso in cui gli amministratori, cui abbiamo inviato richiesta scritta per la soluzione del problema, non ci dovessero dar risposta, provvederemo a inviare segnalazione sia allo Spisal, che all’Ispettorato del Lavoro».

Gli spazi

La Funzione Pubblica «segnala - a sua volta - il disagio presente nelle cucine degli asili nido e materne dove mancano gli impianti per l'aria condizionata, in particolare all'Asilo Cappuccetto Rosso, dove la mancanza di un sistema di condizionatori fissi, rende praticamente invivibile l'ambiente nella stagione estiva. Da molti anni gli operatori segnalano il disagio e si è provveduto con l'assegnazione di un condizionatore portatile ma, per la conformazione della cucina che non ha lo spazio per collocare l'unità esterna senza che vi sia rischio per i bambini, è parzialmente utilizzato», spiega Fp Cgil.

Le manutenzioni

«In considerazione del fatto che sono previsti lavori di manutenzione in questo asilo, si chiede di prevedere di risolvere questa questione - afferma sempre Fp Cgil -. Vi chiediamo di programmare al più presto interventi presso tutte le cucine degli asili nido e scuole dell’infanzia che non hanno l'aria condizionata e renderli luoghi salubri e vivibili». «Gentili amministratori - scrive infine il sindacato Csa Ral - facendo seguito a quanto già esposto verbalmente, con la presente si chiede venga risolta la situazione di un microclima con temperature elevate all’interno delle cucine nidi e materne, con installazione di aria condizionata». Colloqui e confronti fra le parti sulla situazione sono già iniziati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento