Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

«Assembramenti agli ecocentri», per i sindacati serve l'accesso su appuntamento

Fp Cgil, Cisl Fit e Uil Trasporti: «Code anche di 200 metri e tensioni tra utenti e lavoratori»

L'accesso agli econcentri preoccupa in questi giorni le sigle sindacali confederali Fp Cgil, Cisl Fit e Uil Trasporti. «Si sono create code anche di 200 metri, rischio di assembramenti e tensioni tra utenti e lavoratori», affermano, e sollecitano Veritas a ripristinare il servizio su appuntamento.

Pericolo tensioni

«In questi mesi di chiusura le famiglie hanno mantenuto un corretto atteggiamento evitando di abbandonare i rifiuti per strada, ma non possiamo pensare che tutto torni alla normalità come per magia - scrivono i sindacati - Lasciare che si creino lunghe code sulle strade contribuisce a rendere vano il lavoro fatto in questi mesi». Per le sigle serve una programmazione in sinergia con i Comuni, una buona organizzazione del servizio da parte dell'azienda e un rafforzamento del personale «a tutela dei cittadini e degli operatori. Abbiamo chiesto un incontro a Veritas perché sono necessari subito correttivi senza i quali c’è il rischio concreto che le tensioni compromettano il servizio».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Assembramenti agli ecocentri», per i sindacati serve l'accesso su appuntamento

VeneziaToday è in caricamento