rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Attualità Lido

Con la moto sopra i nidi del fratino all'Oasi Wwf Alberoni: "Atto vandalico vergognoso"

"Stiamo verificando cosa sia successo e faremo una segnalazione alle autorità. Fatti del genere possono causare gravissimi danni al volatile e alla biodiversità dell'area"

"Ennesimo atto vandalico di persone incivili che hanno rischiato di fare danni serissimi alla biodiversità dell'Oasi Wwf Dune Alberoni - dichiara Jacopo Capuzzo, consigliere Wwf Venezia e Territorio -. Nei giorni scorsi qualcuno è entrato con una moto da motocross dentro una delle recinzioni che delimitano le aree principali di nidificazione del fratino sulla spiaggia, ormai in piedi da 3 mesi e ben segnalate anche da recenti cartelli messi in occasione del Redentore".

Telecamere

"Stiamo verificando cosa sia successo e faremo una segnalazione alle autorità preposte - dichiara Capuzzo -, ma è indubbio che va fatto uno sforzo di coordinamento per gestire al meglio un'area complessa come l'Oasi Dune degli Alberoni, nonchè Zsc (Zona Speciale di Conservazione) e Zps (Zona di Protezione Speciale), e che la Ue chiede di proteggere". Oltre allo scarso senso civico di chi ha commesso il fatto, chiediamo uno sforzo di vigilanza delle forze di polizia, anche della Locale, per cercare di fare azione di prevenzione e controllo, perchè fatti del genere possono causare gravissimi danni al fratino e alla biodiversità dell'Oasi. In un recente sopralluogo del Comune è stato chiesto anche di sistemare delle telecamere in uno degli accessi principali, proprio per scongiurare situazioni del genere". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la moto sopra i nidi del fratino all'Oasi Wwf Alberoni: "Atto vandalico vergognoso"

VeneziaToday è in caricamento