La foca monaca torna a fare capolino alla foce del Brenta: "Avvistata a Isola Verde"

Una nuova segnalazione alla Lipu: "Cacciava vicino alla diga, l'ha fatto per una ventina di minuti. Ma mancano ancora all'appello foto e video: "Un premio a chi ce li fornirà"

Dopo le segnalazioni di alcune settimane fa, torna d'attualità la possibile presenza di una foca monaca nelle acque del Veneziano. Purtroppo ancora una volta non ci sono foto o video in grado di suffragare le parole di una testimone che, nei giorni scorsi, ha contattato la Lipu specificando che, al momento dell'avvistamento, si trovava alla foce del Brenta. "La documentazione video e fotografica degli avvistamenti potrebbe consentire agli esperti di confermare senza ombra di dubbio queste ultime segnalazioni e anche di capire se si tratti di un giovane individuo, come le descrizioni ricevute farebbero supporre", recriminano gli studiosi.

L'ultimo avvistamento

L'ultimo "faccia a faccia" risalirebbe al 10 luglio scorso all'altezza della diga di Isola Verde. "La foca si trovava poco prima dell’uscita del canale del Brenta a ridosso degli scogli - spiega la segnalatrice in una mail inviata alla Lipu - L'abbiamo osservata per una ventina di minuti mentre presumo cacciasse attorno alla diga, tenendosi alla prima emersione a una distanza da 5 metri fino a 30 metri".

"E' un esemplare giovane"

In questi giorni è stata organizzata un'intervista telefonica con chi si è imbattuta in una presunta foca monaca, rendendo ancora più attendibili le sue parole: "La nuova osservazione – afferma Emanuele Coppola, responsabile del Gruppo Foca Monaca onlus – collima perfettamente con le altre pervenute nelle scorse settimane, tutte riferibili alla presenza in quel tratto di mare di una giovane foca, particolarmente attiva nelle ore del tardo pomeriggio. Questo fatto ci ha indotto ad allertare numerose persone che svolgono la loro attività di pesca o di vigilanza costiera in quelle stesse aree, sottolineando l’importanza che una simile presenza deve avere per l’intera collettività”.

Un premio a chi fornirà immagini

Per garantire un salto di qualità agli studi, però, servono foto o video. Per questo motivo chi sarà in grado di fornirli avrà in dono una medaglietta in argento rivestita in bagno d'oro con la riproduzione di un'antica moneta greca con l'effige di una foca monaca. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • L'acqua alta cancella anche la musica, sommersa la biblioteca del Conservatorio Benedetto Marcello

  • Investito da un camion, ciclista muore a Fiesso d'Artico

  • Cocaina fuori dal locale e in casa: coppia in manette a Mirano

  • Giovani investiti da un treno mentre camminano lungo i binari: lui grave

Torna su
VeneziaToday è in caricamento