Imprese che innovano e creano occupazione: 400 milioni di euro da Banco Bpm

Accordo firmato tra l'istituto di credito e Confindustria Venezia e Rovigo. Saranno supportate quelle Pmi che metteranno in mostra aspetti non solo quantitativi ma anche qualitativi

Una nuova opportunità per supportare le Pmi del territorio nell’accesso al credito. È quella offerta da Confindustria Venezia e Rovigo e Banco Bpm, che hanno sottoscritto un accordo per stanziare risorse per un importo complessivo pari a 400 milioni di euro. Condizioni particolarmente migliorative sono previste per il finanziamento degli investimenti destinati ad innovazione tecnologica (modello Industry 4.0) e a quelli in grado di generare un ritorno in termini di incremento occupazionale, supportato dagli incentivi fiscali sulle nuove assunzioni previsti dalla Legge di Bilancio 2018.

I benefici economici

L’entità dei benefici economici proposti alla singola impresa associata sarà correlata al merito creditizio e ad altri aspetti qualitativi dell'impresa, che la banca valuterà nell’ambito delle proprie analisi di merito. "È un accordo importante con un istituto di rilievo, che identifica un territorio e un valore, in quanto punta sul tessuto produttivo della nostra area - dichiara il presidente di Confindustria Venezia e Rovigo Vincenzo Marinese -  L'accordo rappresenta inoltre un'occasione, nel percorso avviato da tempo con le Confindustrie, per valutare in termini qualitativi e non soltanto quantitativi, le aziende. In altre parole, non ci si affida solo al bilancio ma si valutano anche gli asset e il piano industriale di ogni imprenditore. Quanto all’importo messo a disposizione, 400 milioni di euro, non
ha bisogno di ulteriori commenti".

A sostegno dell'occupazione

Tra gli strumenti previsti dall’accordo, ci sono finanziamenti per il sostegno all’occupazione, finanziamenti per le grandi imprese con erogazione differita o erogazione a tranches, mutui con covenant commerciali e il mutuo imprese flessibile. Plafond Venezia-Rovigo include poi finanziamenti speciali che utilizzano fondi veicolati dalla Banca Europea per gli Investimenti, dalla Cassa Depositi e Prestiti, dal Fondo di Garanzia per le piccole e medie Imprese, dal Fondo Europeo per gli Investimenti, tramite lo strumento di garanzia InnovFin Sme Guarantee, dall’Istituto di Servizi per il Mercato AgricoloAlimentare, da SACE e cofinanziamenti a valere su strumenti agevolativi nazionali/regionali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Credito di filiera

Previsto anche il credito di filiera, che permette alle aziende fornitrici strategiche e ricorrenti di imprese associate, di avere accesso al credito in via preferenziale, con risposte di fattibilità rapide e a condizioni migliori. Banco Bpm mette inoltre a disposizione il plafond già deliberato e dedicato ai settori Food & Beverage e altre commodities (settori con caratteristiche di fungibilità dei prodotti finiti, ma anche le materie prime e semilavorati), da utilizzare per operazioni di finanziamento del magazzino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Muretto di Jesolo chiude, i gestori: «La stagione 2020 finisce qui»

  • Polemiche su tre consiglieri leghisti per la richiesta del bonus Inps da 600 euro

  • Chiusura del raccordo da Venezia verso la tangenziale di Mestre

  • Morto un uomo in spiaggia a Jesolo

  • Tremendo scontro fra due moto a Caorle: morti 2 uomini del posto

  • Il sindaco di Spinea Martina Vesnaver e il bonus da 600 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento