menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Batteria San Felice riapre al pubblico a febbraio, con un nuovo orario

L'area, situata a Sottomarina di Chioggia, era chiusa dalla primavera del 2019 per interventi di rinnovamento dei percorsi

L'ex-Batteria San Felice di Sottomarina, chiusa al pubblico dalla primavera del 2019 per l'esecuzione di interventi di manutenzione straordinaria e rinnovamento dei percorsi, tornerà fruibile al pubblico a partire da febbraio 2021.

La delibera

La giunta comunale di Chioggia, infatti, ha approvato la delibera che individua i nuovi orari di apertura, in accordo con la proprietà, che l'ha acquisita a seguito dell'avviso di asta pubblica del luglio 2017 del Demanio regionale. La stessa società in precedenza aveva in concessione la Batteria dal Demanio. L'ex-Batteria San Felice sarà, quindi, aperta nei mesi di: febbraio, marzo, aprile, ottobre dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle 15 alle 18; da maggio a settembre dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 16 alle 20; lunedì e martedì chiuso per pulizia e sfalcio erba; novembre, dicembre e gennaio chiuso per manutenzione.

I dettagli

«L’accesso alla Batteria sarà garantito, gestito e controllato con proprio personale dal soggetto attuatore, ditta Mosella, anche al fine di evitare danneggiamenti ed atti di vandalismo in questo luogo di interesse storico – spiega il vicesindaco e assessore al Demanio Marco Veronese – verrà inoltre allestito un punto informativo all'interno del sito e assegnata dalla ditta, con il patrocinio del Comune di Chioggia, una borsa di studio annuale, del valore di duemila euro, al giovane che più si contraddistinguerà nel corso dell’anno solare di riferimento per meriti sportivi e/o in ambito culturale. I lavori di manutenzione straordinaria stanno volgendo al termine e una volta conclusi il collaudatore, già nominato dal Comune, potrà effettuare i sopralluoghi per certificarne l'agibilità. Riteniamo che a febbraio 2021 tutto l'iter, rallentato anche dalla pandemia ancora in corso, possa essere concluso e ripristinato l'uso pubblico di quest'area di riconosciuto pregio storico-ambientale».


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento