Bcc Pordenonese e Monsile si espande, rinnovata la filiale di Jesolo

Conclusi i lavori di ampliamento della sede in Via Aquileia. È la seconda inaugurazione in Veneto dopo l’apertura della nuova filiale di Ormelle lo scorso 25 maggio

L'istituto di credito Bcc Pordenonese e Monsile continua a espandersi sul tettirorio veneto e inaugura, oggi stesso, l'espansione in superficie e operatività della sede di via Aquileia 78 a Jesolo. Si tratta del secondo intervento in Veneto dopo l’apertura della nuova filiale di Ormelle lo scorso 25 maggio finalizzato a sostenere il tessuto economico-imprenditoriale del litorale veneziano, particolarmente colpito dalla crisi del Covid-19. A oggi Bcc Pordenonese e Monsile è presente all’interno di un territorio di 93 Comuni con 58 filiali complessive, di cui 15 nella sola provincia di Venezia.

Lavori di ampliamento e potenziamento

La sede di Jesolo, inaugurata nel luglio del 2018, propone oggi nuovi uffici che coprono una superficie totale di 150 mq, con 3 professionisti che affiancheranno gli imprenditori e i commercianti locali offrendo servizi di consulenza personalizzati in base alle diverse esigenze. Dipendente dall’area commerciale di San Donà di Piave, il cui capo area è Eros Priviero, l’agenzia di Jesolo vede come referente di filiale Lucia Cappelletto, assistita dai colleghi Virna Franzi, gestore della clientela, e Filippo Visentin. Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 13.20 per operatività di sportello e dalle 14.35 alle 16.45 per attività di consulenza e appuntamenti. In filiale è inoltre attivo uno sportello ATM aperto 24h su 24, 7 giorni su 7, per le operazioni di prelievo, versamento di contanti e assegni, bonifici e altri servizi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il progetto di presenza capillare dell’istituto di credito non si ferma – ha dichiarato il presidente Antonio Zamberlan -. Oltre all’importanza operativa e commerciale di questa presenza jesolana, desideriamo supportare le comunità locali per contribuire insieme alla crescita delle stesse in ambito sociale, associativo, culturale e sportivo, un impegno che, come credito cooperativo, da sempre orgogliosamente affianchiamo all’attività bancaria».
 
«La presenza della nostra banca nel litorale veneto - commenta il direttore generale Gianfranco Pilosio - è nata con l’acquisizione delle filiali dell’ex Banca del Veneziano nel novembre 2016 e poi con l’apertura a Jesolo di metà 2018, con l’espressa volontà di inserimento in realtà socio-economiche aventi peculiarità uniche. Territori con alta vocazione turistica ma con un tessuto economico comunque assortito e variegato, con il quale vogliamo interagire accompagnandone il costante sviluppo, per diventare il riferimento bancario locale. L’ampliamento dei locali della filiale, unitamente al potenziamento del personale, è frutto della soddisfazione per questi primi mesi di presenza in una piazza a cui la banca guarda con fiducia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Per Zaia il problema non sono ristoranti e palestre: «Bisognava puntare su assembramenti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento