rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità Giudecca

L'Istituto Berggruen riunisce leader e pensatori internazionali alla Casa dei Tre Oci

Motivato dalla preoccupazione per il deterioramento delle relazioni tra Cina e Stati Uniti, il gruppo ha sviluppato possibili percorsi di dialogo su questioni critiche dall'Ucraina ai cambiamenti climatici

L'Istituto Berggruen ha riunito leader e pensatori nel suo centro di attività europeo, la Casa dei Tre Oci all'isola della Giudecca a Venezia, per un dialogo tra la Cina e le democrazie di tutto il mondo. L'incontro includeva politici, accademici, scrittori e tecnologi, ex e attuali: Nicolas Berggruen; Mario Monti; Helle Thorning-Schmidt; Henry Kissinger; Pascal Lamy; Kai-Fu Lee; Evan Spiegel; Tiziana Lippiello; Giorgio Yeo; Ernesto Zedillo; Gordon Brown; Kishore Mahbubani; Kevin Rudd; Eric Schmidt; Susan Thornton; Matt Browne; Shashi Tharoor; Nathan Gardels; Anne Marie Slaughter; Canzone Bing; Alba Nakagawa; Ching Ho; Xuetong Yan; e Yongnian Zheng.

Spinto dal proposito di rafforzare le relazioni tra Cina, il gruppo ha sviluppato possibili percorsi di dialogo su alcune delle questioni più critiche a livello globale, dall'Ucraina al cambiamento climatico. Il gruppo è stato riunito dal Berggruen Institute, un centro di ricerca indipendente e un think tank politico con sede a Los Angeles, Pehino e Venezia. L'istituto ha recentemente acquistato due immobili in laguna (la Casa dei Tre Oci e Palazzo Dieco) che diventeranno i centri delle sue attività in Europa. Fondato nel 2010 da Nicolas Berggruen e Nathan Gardels, il Berggruen Institute si concentra sullo sviluppo di idee su cui costruire nuove istituzioni attrezzate per gestire le sfide del 21° secolo.

«Venezia è stata la porta che collega l'Occidente all'Oriente per oltre 700 anni», sostiene Nicolas Berggruen. «È il luogo perfetto per costruire ponti tra le culture». La rettrice di Ca' Foscari, Tiziana Lippiello, fa notare: «Fin dalla sua fondazione, l'università Ca' Foscari ha condiviso la missione e la tradizione della città che la ospita: il commercio internazionale, le relazioni internazionali e lo studio delle lingue e delle culture del mondo, con l'obiettivo di contribuire alla comprensione reciproca e alla valorizzazione del passato verso nuovi percorsi innovativi. Siamo orgogliosi di far parte di questo nuovo progetto».

Berggruen e Lippiello

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Istituto Berggruen riunisce leader e pensatori internazionali alla Casa dei Tre Oci

VeneziaToday è in caricamento