menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Biblioteca Forte  Marghera, foto di archivio

Biblioteca Forte Marghera, foto di archivio

Biblioteche di Venezia, da lunedì nuovo servizio online per il prestito

Mantenuto il flusso durante la pandemia con una riduzione solo del 35%, grazie alle aperture continuative per servizi di base, al bibliobus, al prestito a domicilio e all'assistenza on line e telefonica dei bibliotecari

Biblioteche di Venezia: da lunedì 15 marzo parte un nuovo servizio online per il prestito e il ritiro in tutte le 18 biblioteche della rete. Sarà possibile prenotare e far arrivare il libro, la musica, i film scelti nella biblioteca più vicina a casa, al posto di lavoro, alla scuola dei figli, scegliendo la copia che ci mette meno tempo ad arrivare tra quelle presenti nelle 18 biblioteche della Rete scegliendo nell'intero catalogo di oltre 420 mila titoli e non solo nel patrimonio della biblioteca di riferimento come avveniva prima.

«Passo dopo passo abbiamo trasformato radicalmente i servizi bibliotecari del Comune di Venezia traghettandoli nel nuovo millennio e nella contemporaneità, grazie ad una continua innovazione che pone la rete biblioteche ai vertici nazionali per qualità e per la capacità di stare sempre un passo avanti», commenta l’assessore alla Coesione Sociale, Simone Venturini. In tempi di pandemia, questa novità riveste ancora più importanza ampliando i servizi ai quali i cittadini possono accedere da casa, con un pc, un tablet o uno smartphone.

Per utilizzare il servizio bisogna iscriversi alla Rete Biblioteche Venezia e accedere, con le proprie credenziali, all’area personale del catalogo Bimetrove. Sarà così sufficiente individuare l’opera che interessa e scegliere la biblioteca per il ritiro, il sistema segnalerà da quale biblioteca sarà inviato il libro e stimerà il tempo di attesa. L’utente verrà informato tramite e-mail nel momento in cui il libro sarà disponibile per essere prelevato. Novità anche per la riconsegna: i prestiti in rete possono essere riconsegnati in qualsiasi biblioteca del sistema, indipendentemente da dove si sono ritirati.

Per chi non è ancora iscritto ricordiamo che è possibile procedere con la registrazione alla Rete online sul portale Bimetrove, in alternativa, ci si può sempre rivolgere alla biblioteca di riferimento e richiedere il servizio direttamente all’operatore. Il lavoro continuo e innovativo fatto nel 2020 ha consentito alla Rete Biblioteche Venezia di non far crollare il numero dei prestiti durante la pandemia, come avvenuto nella maggior parte delle biblioteche italiane. I prestiti si sono mantenuti numerosi, con una riduzione solo del 35%, grazie alle aperture continuative per servizi di base, al bibliobus, al prestito a domicilio e all'assistenza on line e telefonica dei bibliotecari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento