menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Take away, archivio

Take away, archivio

Continua il blocco delle concessioni di suolo pubblico per nuovi take away

La giunta: «Nostro obiettivo è mettere ordine in città, bloccando i cambi di destinazione d’uso da residenziale a ricettivo»

Proroga di ulteriori 12 mesi al blocco delle nuove concessioni di suolo pubblico. Approvata mercoledì a Ca' Farsetti una delibera che allunga di un anno quella approvata il 7 novembre 2018, per richieste di ampliamenti o nuovi esercizi tipo take away. 

Take away

«Lo abbiamo fatto nei limiti delle normative statali e regionali, bloccando i cambi di destinazione d’uso da residenziale a ricettivo, e con lo stop all’apertura di nuovi take away, attraverso il voto del Consiglio comunale. Un percorso che stiamo portando avanti nella certezza agire nel pieno interesse di Venezia e dei suoi residenti. Molto è stato fatto anche grazie all’approvazione dei 56 pianini integrati in piena intesa con Soprintendenza e Regione», commenta il presidente della IX Commissione consiliare Paolo Pellegrini. 

Altre misure nella città antica

«La giunta prosegue secondo gli indirizzi stabiliti dal Consiglio comunale che hanno messo fine a un automatismo che concedeva, a chi ne facesse richiesta, di poter ottenere l’utilizzo di suolo pubblico - dice Pellegrini -. Nostro obiettivo è sempre stato di mettere ordine in città e più volte la Commissione Attività produttive, di cui sono presidente, si è riunita ed espressa sul tema. La proroga alla delibera del 2018 permetterà di procedere nell’intento di affiancare all'azione di pianificazione integrata delle occupazioni di suolo pubblico, i cosiddetti "pianini", le misure straordinarie che intervengano restrittivamente anche nelle restanti aree della Città antica».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento