Bomba day: evacuazioni, orari e trasporti. Tutte le informazioni

Treni interrotti dalle 7 alle 13, evacuazione a partire dalle 6, navigazione interdetta

Domenica mattina sarà Bomba Day a Venezia. A partire dalle 6, verrà sgomberata un'area nel raggio di 468 metri dal luogo di ritrovamento dell'ordigno, rinvenuto nel cantiere per la realizzazione del campus universitario di Ca' Foscari in via Torino a Mestre. Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha firmato un'ordinanza che stabilisce che le operazioni di evacuazione dovranno concludersi entro le 6.45 del mattino. La zona rimarrà libera fino al disinnesco dell'ordigno, una bomba del peso di 500 libbre.

L'ELENCO DI VIE E NUMERI CIVICI CHE SARANNO EVACUATI

Treni

Dalle 7 alle 13 la circolazione ferroviaria sarà interrotta fra le stazioni di Venezia Mestre e Venezia Santa Lucia per consentire il disinnesco e la rimozione dell'ordigno. I collegamenti regionali e quelli a media e lunga percorrenza fermeranno a Mestre.

L'ORDINANZA FIRMATA DAL SINDACO

Trasporti acquei

A partire dalle 11 lo specchio acqueo antistante l’accosto B21 di Porto Marghera ed il Canale Litoraneo Malamocco-Marghera saranno interdetti alla navigazione e ad ogni altra attività, orientativamente sino a termine esigenze. La fruibilità degli specchi acquei sarà ripristinata dopo il passaggio del convoglio.

I battelli del servizio pubblico di collegamento tra Fusina e la città di Venezia, nonché tra località Alberoni e Santa Maria del Mare opereranno purché l’attraversamento del canale Malamocco–Marghera, avvenga previa autorizzazione della Capitaneria di porto di Venezia. In ogni caso, le unità in transito dovranno mantenere una distanza di almeno 200 metri dal convoglio.

Operazioni di brillamento in mare

La guardia costiera metterà in campo due mezzi navali e circa trenta militari con ruoli di supporto operativo. In particolare, la motovedetta d’altura CP 287 fungerà da sede del centro di coordinamento delle operazioni marittime, in costante collegamento con la cabina di regia allestita a Mestre, e avrà il compito di sovrintendere alla bonifica e al rispetto dei limiti di interdizione delle aree portuali ricadenti nel raggio di sicurezza stabilito, rimorchiare l’ordigno – una volta inertizzato – lungo il Canale Malamocco Marghera fino al punto di brillamento individuato in Rada, assicurando contemporaneamente un’area circolare di sicurezza dal raggio di mille metri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento