Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Bonus vacanze: agli alberghi serve liquidità. Da Jesolo parte una convenzione

Tra l'Associazione albergatori e Fidi Impresa che acquisterà il credito d’imposta

Spiaggia a Jesolo, archivio

Bonus vacanze, una convenzione permetterà agli albergatori di ottenere subito liquidità. Il governo dà il via ufficiale all’utilizzo del bonus, con l’intenzione di permettere a molti italiani di potere andare in vacanza. Ma restano le difficoltà degli imprenditori e gli interrogativi sui reali vantaggi per l’economia. Per l’albergatore, infatti, il bonus è un credito d’imposta recuperabile in tempi non certi. Da Jesolo è partita, dunque, l’iniziativa che sarà varata formalmente lunedì 22, nel corso dell’assemblea generale di Fidi Impresa e Turismo Veneto. Al termine della stagione balneare, Fidi Impresa “acquisterà” il credito d’imposta e garantirà agli albergatori la liquidità necessaria. L’iniziativa, che sta già riscuotendo grandi consensi da parte degli albergatori di tutto il Veneto, è stata presentata a Jesolo, questa mattina, giovedì 18 giugno.

L'opportunità

«Con la stagione estiva in arrivo  – interviene il presidente di Aja e coordinatore di Federalberghi spiagge Veneto, Alberto Maschio – c’è il forte rischio di potere usufruire di quel credito d’imposta solo nei prossimi anni, quando invece in questo momento c’è la forte necessità di avere liquidità, per fare fronte ai molti costi che ci troveremo ad affrontare alla fine della stagione». «Si tratta di una grande opportunità per tutti i nostri associati ed operatori del turismo – ha sottolineato il vice presidente di Fidi Impresa del Veneto, Alessandro Rizzante – permetterà di avere, a fine stagione, della liquidità. Quindi l’invito è di accogliere senza remore o preoccupazioni tutti i turisti che dovessero presentarsi con il bonus vacanze, perché, attraverso questa opportunità potremo garantire liquidità».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus vacanze: agli alberghi serve liquidità. Da Jesolo parte una convenzione

VeneziaToday è in caricamento