Boom di ascolti per la fiaba scritta da Tiziano Scarpa per il Teatro Stabile del Veneto

Sono oltre 5500 gli ascoltatori del podcast e più di 1200 i lettori che hanno scaricato il testo dal sito dello Stabile per leggerlo e colorarlo

La fiaba Il bambino che non riusciva a dormire, scritta dal Premio Strega Tiziano Scarpa per la rubrica Sogni d’oro di Una stagione sul sofà del Teatro Stabile del Veneto, ha accompagnato oltre 5500 piccoli ascoltatori nelle serate più intense della quarantena e ha aiutato a liberare la fantasia di 1200 giovanissimi lettori che hanno scaricato il testo dal sito dello Stabile Veneto non solo per leggerlo ma anche per colorarlo.

Molti i bambini che da tutta Italia hanno dato prova di grande creatività colorando e arricchendo i ritratti dei sette personaggi principali della fiaba realizzati per l’occasione dall’artista, fumettista e designer Massimo Giacon, e che hanno voluto ringraziare lo scrittore veneziano e la famiglia dello Stabile restituendo e condividendo le loro “opere” via e-mail. 

Sono inoltre più di 120mila le visualizzazioni ottenute ottenute dal video postato sui canali social dello Stabile Veneto in cui l’autore Scarpa spiega la nascita del progetto e il desiderio di aiutare le famiglie a combattere la noia delle giornate in casa.

La favola, registrata in cinque podcast della durata di circa 10 minuti ciascuno, è ancora disponibile sul sito del Teatro Stabile del Veneto e chiunque voglia potrà inviare via mail le tavole colorate dai piccoli appassionati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento