Buoni spesa a Mira: possibile richiederli fino al 24 aprile

Posticipato il termine per presentare domanda al comune che finora ha già ricevuto circa 400 richieste per un importo di 80 mila euro

È stato posticipato a venerdì 24 aprile il termine per presentare domanda per i buoni spesa al comune di Mira. I buoni possono essere rischiesti inviando una mail a spesa@comune.mira.ve.it o chiamare lo 0415628179 dal lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00 e il martedì e giovedì dalle 14.00 alle 17.00.  Una volta effettuata la richiesta, un operatore invierà il modulo di autodichiarazione da compilare in tutte le sue parti e riviare allo stesso indirizzo mail insieme a una foto del documento di identità della persona. 

Si ha diritto a ricevere il buono spesa se ci si trova in uno stato di necessità economica dovuta all'emergenza coronavirus e se si rientra nei riequisiti richiesti e specificati nel modulo. L’erogazione, fino a disponibilità dei fondi, avviene secondo priorità d’urgenza e finora le domande pervenute sono state 400 per un importo di 80 mila euro.

«Ringrazio la task force dei servizi sociali che sta vagliando ed elaborando le richieste con grande impegno e in condizioni non semplici anche perché in questo periodo non è possibile incontrare di persona il beneficiario – sottolinea l'assessore alle politiche sociali Chiara Poppi – ringrazio molto anche la protezione civile che sta provvedendo alla distribuzione dei i buoni in modo tempestivo e con grande sensibilità, sempre disponibile ed efficiente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento