Inaugurato Ca' Zampa, nuovo centro multiservizi per animali domestici

Apertura ufficiale il 15 ottobre nel centro commerciale Porte di Mestre. I dati sui "pet": sono sempre di più e ne abbiamo sempre più cura, specie in Veneto

Se gli animali domestici sono sempre di più, c'è un maggiore bisogno di servizi a loro dedicati. È il presupposto da cui nasce l'idea di Ca’ Zampa, start up che in questi giorni ha aperto anche all'Auchan/Porte di Mestre uno dei propri centri multifunzione: si occupa di servizi veterinari, toelettatura, educazione, fisioterapia, parafarmacia e asilo. Giovanna Salza, presidente e fondatrice del progetto, ha inaugurato stamattina la sede mestrina, che è già operativa da alcune settimane.

Erano presenti anche l'ex ministro Corrado Passera e il sindaco Luigi Brugnaro: «Una nuova attività che apre e racconta una realtà dinamica è sempre un segnale positivo - ha detto il primo cittadino -. Il rapporto con gli animali insegna il rispetto reciproco, insegna a stare al mondo. Come amministrazione abbiamo creato e sistemato tante aree cani, sono oltre 20 nel territorio comunale e altre sono in fase di realizzazione. Inoltre i cani sono impiegati nell'unità cinofila antidroga della polizia locale, che è diventata un’eccellenza in Italia, oltre che tra i volontari della protezione civile».

«L’Italia è tra i paesi con il più alto numero di pet per abitante in Europa, con oltre 60 milioni di animali da compagnia registrati - ha detto Salza -. Il 38% delle famiglie italiane ha un cane e/o un gatto in famiglia, dato che cresce in modo significativo in Veneto e supera il 52% delle famiglie. Un primato che ci ha convinti ad aprire una delle nostre prime strutture proprio a Mestre dove contiamo che il nostro nuovo modello “all inclusive” possa aiutare le famiglie a migliorare e semplificare la cura dei loro amici a quattro zampe».

Il direttore scientifico di SWG, Enzo Risso, ha parlato di come sono evolute le abitudini legate al mondo degli animali domestici: «Oggi gli animali hanno cambiato il loro ruolo all'interno delle famiglie. Per molte persone sono diventate un sostegno affettivo e amicale, come se il pet fosse un membro della famiglia. Il ruolo importante degli animali oggi lo vediamo nella generazione z, nei ragazzi dai 18 ai 24 anni, i quali vivono l’animale come una sorta di fratello». A chiudere l’incontro una dimostrazione di percorsi educativi diretta da Antonio Angus, educatore di Ca’ Zampa e fondatore dell’associazione Dog’s Angels. Infine è stato premiato Jack, il siberian husky eletto "muso dell’anno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Casa del sesso in centro a Mestre: arrestata una donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento