rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

Nidi e materne comunali, lettera ai genitori: nuova organizzazione per andare incontro alle famiglie

L'assessore Laura Besio ha cambiato la gestione di ingressi e uscite ai nidi e materne dopo le richieste dei genitori e l'osservazione della situazione nel corso delle prime due giornate. Soddisfazione del Pd: «Ottimo risultato, ma serve più personale»

Cambia in corsa l'organizzazione dei nidi e delle materne comunali dopo i primi due giorni e alcune proteste e segnalazioni da parte delle famiglie, che non hanno gradito le novità. Infatti, inizialmente, l'amministrazione aveva pensato a ingressi scaglionati su fasce prestabilite. Ma questo ha fatto insorgere chi si è visto togliere la possibilità di avere una certa elasticità nell'accompagnare i figli a scuola, dalle 7.30 alle 9, per motivi legati alle  attività lavorative delle famiglie Il Comune ieri ha quindi stabilito di lasciare l'ingresso libero, per i nidi e le materne, ad eccezione della scuola d'infanzia Comparetti di Cannaregio, che avendo un solo ingresso e 150 bambini, continuerà con l'entrata distribuita su fasce orarie. Altro nodo  da risolvere era poi quello del  green pass, per cui nei primi due giorni l'amministrazione ha escluso, come da decreto legge, l'ingresso all'interno delle scuole degli accompagnatori senza certificazione verde. Anche in questo caso, appurato che si tratta finora di una percentuale minima di persone, l'assessore alle Politiche educative Laura Besio ha deciso di riservare, sia ai nidi che alle materne, un quarto  d'ora all'ingresso, dalle 7.30 alle 7.45, e lo stesso tempo all'uscita, dalle 16.45 alle 17, ai genitori e accompagnatori che non hanno il pass. Questa gestione andrà avanti fino a fine mese, per monitorare, spiega Besio, l'andamento delle certificazioni verdi (che non necessariamente derivano da vaccinazione perciò vanno rinnovate) e il quadro legislativo nazionale in generale.

Soddisfazione dal Pd comunale che aveva depositato un'interrogazione. «È stato raggiunto un ottimo risultato - commenta la capogruppo Pd Monica Sambo dopo la ripartenza delle scuole, lunedì e martedì - Dopo il nostro atto e le sollecitazioni dei genitori, l’amministrazione ha accolto le nostre richieste con una marcia indietro rispetto a dei provvedimenti sbagliati che penalizzavano bambini e famiglie. Questa però non può essere una gestione sperimentale (come scritto nella lettera ai genitori), il servizio dovrà rimanere garantito per tutto l’anno. Rinnoviamo comunque la richiesta di aumentare il personale per gestire questa delicata fase di emergenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nidi e materne comunali, lettera ai genitori: nuova organizzazione per andare incontro alle famiglie

VeneziaToday è in caricamento