rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

Cantieri al lavoro in più di 36 scuole. Il Comune approfitta della pausa estiva

Opere in corso per 3 milioni di euro in modo che le strutture siano pronte per la ripresa delle scuole a settembre. Zaccariotto: «Grande impegno anche per la conclusione dei lavori al nuovo asilo Millecolori in via Catalani a Mestre»

Cantieri aperti in più di 36 istituti scolastici a Venezia. In corso lavori per quasi 3 milioni di euro. «La pausa estiva e l’interruzione delle attività scolastiche è occasione, per l’amministrazione comunale, per eseguire lavori all’interno di strutture che durante il resto dell’anno sono frequentate da studenti e, nel caso di lavori all’interno delle palestre, anche da associazioni e società sportive – commenta l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto - . Ecco quindi che, proprio in questi mesi di giugno, luglio e agosto stiamo intervenendo tra il centro storico, le isole e la terraferma pur di arrivare a concludere i lavori in tempo utile per far rientrare gli studenti in strutture ancor più sicure e risistemate. Grazie al sindaco Luigi Brugnaro per aver sempre investito nella ristrutturazione e messa a norma delle nostre scuole». Questa estate, oltre ad assicurare in tutti i suoi edifici la manutenzione ordinaria delle strutture e delle aree verdi, l’asilo nido Ciliegio a Castello è stato interessato da importanti lavori di consolidamento statico per un valore complessivo di 500 mila euro mentre all'auditorium e alla palestra della scuola Giovanni XXIII al Lido di Venezia, l’intervento ha riguardato la messa in sicurezza del solaio con un investimento di complessivi 198 mila euro.

Con il progetto di interventi diffusi approvato dalla giunta per un totale di 800 mila euro sono stati realizzati, fino ad oggi, lavori di manutenzione per il risanamento della palestra nella scuola primaria Duca d’Aosta alla Giudecca e per consentire il trasferimento della sezione Montessori, mentre alla scuola secondaria Carminati a Santa Croce si è proceduto con una riorganizzazione degli spazi per il trasferimento della presidenza e la predisposizione di una nuova aula. La scuola è stata altresì interessata da un intervento di restauro dei terrazzi alla veneziana, con rappezzi e stuccature su due aule, intervento realizzato anche alla scuola secondaria Sansovino a Cannaregio ed alla scuola secondaria San Provolo a Castello. Alla scuola secondaria Morosini, a Palazzo Priuli, è stato realizzato un nuovo portale in acciaio corten e vetro, che sostituirà quello attuale, dell'importo di circa 40 mila euro. Altre opere hanno interessato il Nido San Provolo, con il risanamento degli intonaci e la dipintura totale del vano d'accesso e parzialmente di un'aula.

Alla scuola primaria Canal a San Polo sono stati rifatti completamente i bagni del piano terra ed alla primaria Gozzi a Castello è stata sostituita la pavimentazione di tre vani. Altri interventi, infine, alle scuole delle isole con un investimento di 600 mila euro con i quali, tra altri interventi, abbiamo assicurato a Murano, la ridipintura dei locali al primo piano della scuola dell’infanzia Maria Letizia, il restauro dei serramenti del corridoio al piano terra della scuola primaria Cerutti, mentre alla scuola secondaria Vivarini, oltre alla ridipintura dei locali, è stata impermeabilizzata la terrazza e sono state sostituite le lampade della palestra. Inoltre, alla scuola primaria Giovanni XXIII del Lido è stata ricostruita la rampa d'accesso all'auditorium con ripristino del percorso esterno che porta alla palestra. È stato inoltre realizzato un sistema di scarico delle acque piovane in corrispondenza della rampa d'accesso principale alla scuola. Infine, a San Pietro in Volta il centro cottura è stato oggetto di un intervento di risanamento delle murature e dipintura dei locali.

Le scuole del centro storico e delle isole sono inoltre state interessate da interventi di verifica degli impianti ai fini del rinnovo dei certificati di prevenzione incendi (Cpi), per un importo complessivo di 198 mila euro. Per quanto riguarda la terraferma, con gli appalti di manutenzione annuale sono stati aperti 20 cantieri per un importo complessivo di circa 300 mila euro nei soli due mesi di luglio e agosto oltre ad aver eseguito una manutenzione diffusa su tutti gli edifici scolastici. Nella municipalità di Mestre Carpenedo gli interventi hanno riguardato l’asilo nido Pinocchio con il posizionamento del nuovo pavimento in legno in tutti i dormitori e nei saloni per circa 350 metri quadri, assicurando anche la dipintura delle zone che necessitavano di tale intervento. Nell’ex spazio cuccioli Piccolo Principe-media Spallanzani è stato eseguito l’adeguamento degli spazi dell’asilo per poter garantire un ampliamento della scuola media Spallanzani, nella scuola dell’infanzia Battisti è stato eseguito il risanamento degli intonaci e la dipintura totale del salone bussola e parziale della sala mensa, nella scuola primaria Baracca il rifacimento completo del tetto a falde.

Altri interventi riguardano la scuola primaria Tintoretto con il rifacimento completo del tetto a falde del braccio est, la scuola media Di Vittorio con la sistemazione dei servizi igienici, la palestra della scuola media Trentin con la totale dipintura e una nuova pavimentazione in legno, la scuola primaria Querini con la dipintura di un’aula e del vano scale in seguito a vecchie infiltrazioni e la scuola primaria Vecellio con un intervento di risanamento dell’intonaco e la dipintura del pilastro interno. Nella municipalità di Marghera sono stati eseguiti lavori straordinari all’asilo nido Cappuccetto Rosso con la sistemazione degli intonaci esterni e alla scuola primaria Visintini-scuola dell’infanzia Collodi con lavori esterni per la realizzazione del nuovo accesso alla scuola Collodi da piazzale delle Foibe e nuove linee citofoniche per l’intero edificio e per il Cpia (Centro provinciale istruzione adulti) di Marghera.

Nella Municipalità di Chirignago Zelarino sono state realizzate manutenzioni all’asilo nido Fiordaliso con il nuovo pavimento in legno in tutti i dormitori e nel salone per circa 230 mq e una parziale dipintura, al Centro Cottura Filzi con un intervento di risoluzione della presenza di condensa con la realizzazione di 3 camini sulla copertura con estrattori di vapore, all’asilo nido Melograno con interventi esterni e interni per risolvere la presenza di umidità sulla pavimentazione, alla scuola dell’infanzia Mary Poppins con la posa del parapetto anticaduta su tutte le finestre, alla scuola primaria Parolari con la dipintura dell’aula laboratorio per vecchie infiltrazioni, alla scuola primaria Filzi con la dipintura della mensa e di un’aula per vecchie infiltrazioni e alla scuola primaria S. Barbara con la dipintura degli spogliatoi, della palestra e dei bagni per le scodellatrici. Infine nella Municipalità di Favaro Veneto si sono svolti lavori straordinari all’asilo nido Cucciolo con la dipintura della cucina e la sistemazione degli intonaci esterni e alla scuola media Gramsci con la posa di una casetta in legno di circa 20 mq su platea in calcestruzzo quale ricovero materiale.

A tutti questi interventi si sono aggiunti i lavori di manutenzione in tutti i plessi, in particolare quelli sede di centri estivi, per assicurarne la funzionalità, e in quelli chiusi per riparazione e registrazione serramenti e opere elettriche e idrauliche al fine di garantire l’apertura dell’anno scolastico 2021/22 in sicurezza. In particolare su tre scuole l’Amministrazione comunale sta intervenendo con importanti lavori di rifacimento degli impianti che saranno conclusi prima dell’avvio dell’anno scolastico. Alla elementare Tiziano Vecellio di Mestre si sta eseguendo un intervento da 300 mila euro che ha visto la riqualificazione totale dell’impianto termico con la realizzazione delle nuove reti di distribuzione, l'installazione di nuovi aerotermi in palestra e di nuovi ventilconvettori nella zona mensa, la dotazione di tutti i radiatori con valvole termostatiche e la realizzazione della nuova rete dell'acqua sanitaria nonché la sostituzione del produttore dell'acqua calda sanitaria a servizio della palestra.

Contemporaneamente si sta procedendo a riqualificare l’impianto termico dell’edificio che ospita la scuola media F.lli Cervi e l’elementare A. Fusinato e l'asilo nido Pollicino a Mestre con la realizzazione delle nuove reti di distribuzione, l'integrazione dell'impianto esistente con nuovi radiatori, la realizzazione della nuova centrale termica comprendente l'installazione di nuovi generatori di calore a condensazione e di nuovo sistema di produzione dell'acqua calda sanitaria integrato con un impianto solare termico e, infine la realizzazione del nuovo impianto di climatizzazione a servizio dell'aula magna con l'installazione di un proprio gruppo di condizionamento dedicato. Un intervento da 280 mila euro.

Infine nell’istituto che ospita la scuola media Gramsci e l’elementare Pascoli a Campalto si sta intervenendo per riqualificare l'impianto termico attraverso la realizzazione delle nuove reti distribuzione, la sostituzione di alcuni radiatori e ventilconvettori sui corridoi e nella sala mensa con nuovi radiatori, la dotazione di tutti i radiatori di valvole termostatiche, la sostituzione degli aerotermi di vecchia concezione con nuovi aerotermi e la sostituzione del controsoffitto nella palestra con uno nuovo. Intervento per 250 mila euro. Infine, sono stati garantiti in tutti gli scoperti scolastici, interventi di manutenzione ordinaria che vanno dallo sfalcio dell’erba alla sistemazione di siepi, arbusti e piante.

Sono stati attuati due sfalci in tutte le scuole, uno a luglio e uno ad agosto e la potatura delle siepi ed arbusti in tutte le scuole. Per quanto riguarda interventi sulle piante si è proceduto alla potatura di una ventina di queste all'interno della scuola primaria Diego Valeri a Favaro, delle scuole primarie G. Lombardo Radice e G. Leopardi a Mestre, delle scuole media Calvi, primaria Diaz e dell’asilo nido Arcobaleno a Venezia e della scuola dell’infanzia San Giorgio in Bosco e dell’asilo nido Sole al Lido. Interventi che di norma vengono eseguiti nella stagione invernale, ma che in questi mesi si è valutato anticipare. È stata sostituita la pavimentazione in legno dell’asilo nido Hakuna Matata a Chirignago Zelarino, oltre ad essere stata effettuata e in alcuni casi è ancora in corso la manutenzione ordinaria di giostrine, degli attrezzi ludici e arredi nelle varie scuole. Infine è stata dedicata molta attenzione alla realizzazione dello scoperto scolastico del nuovo asilo nido Millecolori.

«Un lavoro molto importante - conclude l'assessore Zaccariotto - al quale va, per l’appunto, aggiunto il grande impegno da parte dell’amministrazione per la conclusione dei lavori al nuovo asilo Millecolori in via Catalani a Mestre. Una nuova struttura integrata nel verde che rappresenta, dal punto di vista strutturale e di integrazione con l’ambiente circostante, una vera e propria nuova concezione di edilizia scolastica».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri al lavoro in più di 36 scuole. Il Comune approfitta della pausa estiva

VeneziaToday è in caricamento