Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il Capitan Bragadin, vaporetto trasformato in luogo di cultura ed eventi | VIDEO

Dopo il restauro, lo storico battello foraneo sarà una piattaforma di cultura itinerante aperta al pubblico e ospiterà iniziative di promozione e salvaguardia della laguna e delle sue isole

 

Lo storico vaporetto foraneo, costruito a Venezia nel 1916 ed utilizzato fino al 1987 da Actv per collegare le fondamente veneziane alle isole di Murano e Burano, viene oggi riaperto al pubblico come piattaforma culturale itinerante, che vuole offrire la possibilità di organizzare attività ludiche e didattiche per promuovere la laguna di Venezia e sensibilizzare la sua salvaguardia e la valorizzazione delle sue isole.

«Vogliamo traformare il mezzo da privato a pubblico. Deve essere un mezzo di comunicazione», ha detto l'armatore Lorenzo Parretti. Una proposta che si baserà su un percorso immersivo frutto della collaborazione con artisti e videomaker supportati da esperti locali e sostenuti da una squadra di architetti, informatici ed ingegneri, che insieme daranno vita ad una serie di installazioni visive.

Attualmente il vaporetto, attraccato al Lido di Venezia da metà luglio, conta 50 posti. Il prossimo approdo sarà alla Giudecca il 18 ottobre per l'iniziativa dal titolo "La caorlina dei frati: quale futuro per la più antica barca veneziana ancora navigante?" (link all'evento Facebook).

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento