I carabinieri ora viaggiano con le auto ibride, il primo veicolo già in uso a Mestre

Consegnate all'Arma 250 Toyota Yaris per un controllo di aree pedonali e parchi urbani a zero impatto ambientale

I Carabinieri ora viaggiano con le auto ibride, il primo veicolo già in uso a Mestre

Svolta sostenibile per l'arma dei carabinieri che ora viaggerà con auto ibride. Le società Leaseplan e Toyota Motor Italia hanno, infatti, consegnato al comando generale dell'arma dei carabinieri 250 Toyota Yaris Hybrid che saranno destinate all'uso in aree pedonalizzate o soggette a particolari vincoli ambientali grazie alla loro tecnologia elettrificata a basse emissioni inquinanti.

Si tratta di auto acquisite con noleggio a lungo termine e caratterizzate dalla classica tinta blu con strisce rosse, dalla coppia di lampeggianti blu e dai segnalatori luminosi miniaturizzati a LED nel rispetto delle regole stilistiche delle vetture dell'arma. Installato sul tetto c'è un faro di ricerca a luce LED e dentro l'abitacolo due supporti per le armi d'ordinanza a bloccaggio meccanico, nonché sistemi di radiocomunicazione integrati sulla plancia. Il bagagliaio è dotato di uno scrittoio in plastica ricavato nella cappelliera posteriore e un organizzatore nel vano bagagli per le dotazioni operative. 

Da giorni un veicolo è già in uso dai carabinieri di Mestre per garantire un controllo di aree pedonali e parchi urbani senza alcun impatto ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

Torna su
VeneziaToday è in caricamento