rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità Giudecca

Tre Oci: la società esclusa dalla vendita protesta e ipotizza di fare causa

È la Project Giudecca 2, collegata al francese Stephane Courbit, che ha diffuso una nota dopo la notizia della cessione dell'edificio a Berggruen

La Project Giudecca 2 spa prende atto «con stupore e rammarico» delle notizie sugli accordi di vendita della Casa dei tre oci tra la Fondazione di Venezia e la Fondazione Berggruen. La società Project Giudecca 2, collegata al francese Stephane Courbit, aveva fatto a sua volta un'offerta per l'acquisto del prestigioso edificio, e ora ipotizza di ricorrere a vie legali. «La nostra società - si legge in una nota diffusa dallo studio legale che tutela gli interessi di Project Giudecca - aveva già sottoscritto con la Fondazione di Venezia un accordo che impegnava le parti alla cessione del medesimo bene».

«Precisiamo - prosegue il comunicato - che la destinazione futura del bene è sempre stata garantita, da parte nostra, nel senso della continuità come spazio espositivo, museale e culturale». «In tal senso - si legge - la Casa dei tre oci è destinata ad essere gestita da una nostra fondazione culturale. Non comprendiamo dunque la decisione di Fondazione di sconfessare un impegno assunto e di trattare con un altro contraente. Sul punto, ci riserviamo ogni valutazione nei prossimi giorni».

Nei giorni scorsi la Fondazione di Venezia aveva firmato il contratto preliminare di vendita dell'edificio con il gruppo Berggruen Institute, fondato e presieduto dal filantropo americano Nicolas Berggruen. L'operazione, come precisato in una nota datata 23 febbraio 2021, è finalizzata ad un progetto «di levatura culturale internazionale»: l’accordo infatti prevede che la struttura ospiti la prima sede europea del Berggruen Institute, dedicata all’organizzazione di simposi, workshop e convegni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre Oci: la società esclusa dalla vendita protesta e ipotizza di fare causa

VeneziaToday è in caricamento