Castelli storici del Friuli Venezia Giulia aperti al pubblico in via straordinaria

Sabato 5 e domenica 6 ottobre disponibili per visite guidate anche individuali 17 manieri della regione

Castelli storici del Friuli Venezia Giulia aperti al pubblico via straordinaria

Torna il weekend di Castelli Aperti in Friuli Venezia Giulia per l'edizione autunnale dopo il grande successo riscosso la scorsa primavera. Nelle giornate del 5 e 6 ottobre, infatti, saranno ben 17 le dimore storiche che apriranno le proprie porte ai visitatori situate in tutte le province della regione, dal golfo di Trieste alle vigne dorate del Collio fino a passare per la montagna friulana. L'occasione è quella di tornare indietro nel tempo e riscoprire la bellezza di palazzi, castelli e manieri antichi normalmente non accessibili al pubblico e tutte le tradizioni di questo territorio di confine tra Italia, Austria e Slovenia. A fare da guida saranno eccezionalmente i castellani stessi con racconti inediti sulla storia di ogni castello e i loro segreti nonché spiegazioni artistiche e curiosità. Si tratta di un'iniziativa promossa dal consorzio per la salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia.

Le curiosità

Ogni castello ha impresso al suo interno tutto il fascino dell'epoca nel quale ha vissuto il massimo dello splendore come ad esempio quello di Spessa dove è stato ospite Giacomo Casanova con cantine medievali e il bunker situato alla profondità di 18m, o ancora la dimora di Flambuzzo che conserva la scrivania di Pietro Badoglio. Da menzionare anche il Palazzo Steffaneo Roncato che è diventato ospedale militare durante la  prima guerra mondiale e ha ospitato per lunghi periodi lo scrittore Gabriele D'Annunzio. 

Il programma

Sono 17 le dimore che saranno aperte al pubblico per l'edizione autunnale 2019 dell'iniziativa in tutte e 4 le province del Friuli Venezia Giulia: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • Provincia di Pordenone: Palazzo Panigai Ovio (Pravisdomini), Palazzo D’Attimis Maniago e il Castello di Cordovado
  • Provincia di Udine: Palazzo Romano (Case di Manzano), il Castello di Villalta (Villalta di Fagagna), Rocca Bernarda (Ipplis di Premariacco), il Castello di San Pietro (Ragogna), il Castello di Flambruzzo (Rivignano Teor), Palazzo Steffaneo Roncato (Crauglio di S. Vito al Torre), Casaforte La Brunelde (Fagagna), il Castello di Ahrensperg (San Pietro Al Natisone), e le dimore di Strassoldo di Sopra e Strassoldo di Sotto
  • Provincia di Trieste: il Castello di Muggia
  • Provincia di Gorizia: il Castello di San Floriano del Collio, il Castello di Spessa di Capriva e Palazzo Lantieri

L’ingresso a ogni singolo castello è di 7 euro (3,5 euro per i bambini dai 7 ai 12 anni). La prenotazione non è necessaria. Per maggiori informazioni è consigliabile visitare il sito del Consorzio con orari e aperture aggiornati oltre al programma completo della nuova edizione, oppure, la pagina Facebook dell'iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale fra una Punto e un camioncino, muore una ragazza

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cade in acqua lungo la Riviera del Brenta e perde la vita

  • Un motociclista morto in un incidente stradale

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento