Cavallino-Treporti: raggiunte le 1000 settimane di vacanza donate agli operatori sanitari

Successo per l'iniziativa "A braccia aperte" lanciata dal comune un mese fa e riconoscimento di spiaggia "Bandiera Blu" per il 14° anno consecutivo

A un mese dall'avvio dell'iniziativa "A braccia aperte" a Cavallino Treporti sono state raggiunte le 1.000 settimane di vacanza donate dalle strutture ricettive agli operatori sanitari impegnati alla lotta al Coronavirus e le loro famiglie. Il progetto, promosso dal comune, dal Parco Turistico e Assocamping e sostenuto dalle strutture ricettive del territorio ha riscontrato un grande successo riuscendo a coprire tutto il periodo messo a disposizione delle strutture per ospitare gratuitamente chi ha lavorato in prima linea durante l'emergenza sanitaria. 

A braccia aperte: una settimana di vacanza gratis per gli operatori sanitari a Cavallino-Treporti

«Già dai primi giorni le richieste sono state moltissime – conferma Paolo Bertolini, presidente del Parco Turistico di Cavallino-Treporti – segno dell’apprezzamento dell’iniziativa. In questi giorni abbiamo chiuso le disponibilità, avendo già ampiamente superato le 1.000 settimane che le strutture hanno messo a disposizione e abbiamo aperto una lista d’attesa per chi non è riuscito a trovare posto in tempo. Il nostro vuole essere un ringraziamento nei confronti di tutte quelle persone che hanno dato tanto a chi ne ha avuto bisogno».

Da 14 anni, Bandiera Blu

La spiaggia di Cavallino-Treporti, seconda in Italia per il numero di presenze, è stata insignita per il quattordicesimo anno consecutivo della Bandiera Blu. Si tratta del prestigioso riconoscimento internazionale istituito nel 1987 dalla FEE (Fondazione per l'Educazione Ambientale).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cavallino-Treporti punta sull'ambiente con la certificazione Emas

«14 anni sono un lungo periodo e un percorso importante – spiega il sindaco di Cavallino-Treporti Roberta Nesto –. Quando abbiamo presentato la richiesta per la prima volta, nel 2005, pensavamo di avere un territorio con servizi d’eccellenza e una qualità delle acque di balneazione altrettanto d’eccellenza. A distanza di quattordici anni, continua ad arrivare la conferma delle qualità di questo prezioso territorio. Quest’anno, inoltre, a causa del coronavirus che ci ha messo a dura prova con l’emergenza sanitaria ed economica, la sfida rispetto alla Bandiera Blu è ancora più importante, un impegno maggiore per essere adeguati anche per questo aspetto, proprio come sottolinea la finalità della certificazione: “promuovere nei comuni rivieraschi una conduzione sostenibile del territorio, attraverso una serie di indicazioni che mettono alla base delle scelte politiche l’attenzione e la cura per l’ambiente”».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Vishing, la truffa che "svuota" il conto corrente: tre denunce

  • Coppia di turisti aggredita e picchiata da una baby gang a Campo Santa Margherita

  • Un festival del cicchetto a Mestre: «Tradizione gastronomica, offerta turistica di qualità»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento