Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità Viale Sanremo, 63

Centri per la vaccinazione della popolazione, i Comuni si attrezzano: a Spinea stadio Allende

Ulss 3 ha chiesto ai sindaci del territorio di “formulare una proposta circa l'individuazione delle sedi per l'allestimento delle aree". Vesnaver a Spinea: «Per noi sarà lo stadio Allende»

Stadio Allende a Spinea, dal sito web

Sempre meno giorni al via della fase della campagna di vaccinazione dedicata alla popolazione. Il Veneto procede spedito, ieri, mercoledì 13 gennaio, è arrivata la prima tranche di oltre 85 mila vaccini Moderna per la nostra regione. Dopo il personale sanitario, gli ospedali pubblici e privati, le residenze per gli anziani, le professioni e le mansioni che comportano una maggior esposizione al contatto interpersonale, toccherà alla popolazione over '80, oltre a tutti gli utenti segnalati dai medici di base, e a seguire le altre coorti di età. 

L'Ulss 3 ha chiamato a raccolta i Comuni che si stanno attrezzando per individuare spazi idonei per arrivare pronti e organizzati all'appuntamento con la sanità, nella battaglia contro il Covid. L'azienda ha predisposto (come previsto entro il 14 gennaio) il piano vaccinale, identificando i centri di vaccinazione della popolazione (cvp). Le linee guida regionali richiedono un cvp ogni 20.000-100.000 abitanti, in sedi adatte ad ospitare questa attività sanitaria: necessari quindi aree ampie, con spazi per l’attesa sia prima che dopo la somministrazione del vaccino, oltre alla facilità di raggiungimento e dotazione di parcheggio. Ulss 3 ha chiesto ai sindaci del territorio di “formulare una proposta circa l'individuazione delle sedi per l'allestimento dei centri che possa il meglio possibile contemperare le esigenze di una dislocazione efficace delle sedi di erogazione rispetto alle necessità della popolazione e di un'organizzazione efficiente e sicura delle attività”.

Spinea ha risposto individuando nello stadio Allende di via Sanremo il sito più idoneo allo scopo. È stata perciò inviata all’azienda sanitaria la proposta con planimetria dell’edificio al piano terra, con evidenziati i locali da destinare alle operazioni di vaccinazioni, gli spazi accessori per le attese e i bagni, le vie di accesso e quelle di uscita per gli utenti. Ampio lo spazio del parcheggio dello stadio, con la presenza di una biglietteria esterna riscaldata utile a fungere da triage, e un ulteriore ampio spazio all’aperto recintato a disposizione di sanitari e volontari per la logistica. Ampia la sala di attesa, con 3 stanze riscaldate e raffreddate in modo autonomo (evitando quindi possibili sprechi energetici), bagni a uso esclusivo per i sanitari a fianco delle stanze, e bagni (compresi quelli per i disabili) vicino all’uscita per l’utenza. 

«Tutti i sindaci si sono mobilitati per trovare spazi idonei all’interno dei propri territori – ha commentato il sindaco Martina Vesnaver -  un segno importante di conferma di come questa tremenda pandemia abbia al tempo stesso aiutato a unire le forze di tutti. Chi non avesse spazi nel proprio Comune, sa che potrà usufruire di quello messo a disposizione dal Comune contermine. Siamo tutti coinvolti e tutti responsabili, amministratori e cittadini, un sentimento che è importante tenere a mente e comunicare, specie quando ci sentiamo forse un po’ sopraffatti dalle difficoltà e dalla durata di questa situazione di emergenza (ormai è quasi un anno). Dentro e fuori le mura del Municipio si sta creando una bella sinergia che sono sicura porterà buoni frutti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri per la vaccinazione della popolazione, i Comuni si attrezzano: a Spinea stadio Allende

VeneziaToday è in caricamento