rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Attualità

Il centro commerciale Porte di Mestre cambia faccia: al via il restyling completo

I lavori, della durata di circa dieci mesi, inizieranno in questi giorni, e permetteranno l'intera riqualificazione dell'area commerciale

Il centro commerciale Porte di Mestre sarà sottoposto a un radicale processo di riqualificazione architettonica e commerciale, per rilanciarlo come luogo di shopping, servizi e tempo libero. I lavori inizieranno nella seconda metà di settembre, e si svolgeranno lungo un arco di circa 10 mesi, per non interferire con le attività correnti del centro commerciale.

Il restyling si articola in due macro fasi. Il cantiere già attivo riguarda il primo piano. In quell’area si interverrà modificando il layout e al contempo migliorando estetica e funzionalità degli spazi comuni. I lavori proseguiranno con il rifacimento di pavimenti, soffitti e bagni. Di grande impatto e significato saranno i nuovi portali: soprattutto l'ingresso "Marghera" esprimerà un valore aggiunto al progetto, generando uno spazio accogliente e di richiamo attraverso la realizzazione di una nuova terrazza con un giardino verticale e un’area a ridosso della vetrata.

Sarà rivoluzionata anche l'area "food", che vedrà l’apertura di un grande lucernario in copertura, per favorire l’ingresso della luce naturale. In questi mesi verrà realizzato anche un nuovo spazio dedicato ai bambini, con servizio di custodia, per rendere il Centro sempre più vicino alle esigenze dei clienti.

Di pari passo, procede il riposizionamento commerciale del centro. Obiettivo è quello di consolidare il ruolo di leadership e la capacità di attrazione in un mercato reso ancora più sfidante non solo dall’ingresso di nuovi concorrenti, avvenuto negli anni, ma anche dal profondo cambiamento degli stili di acquisto e di consumo.

«I primi passi di questo progetto risalgono al gennaio 2021 quando, in condivisione con la proprietà, abbiamo iniziato a delineare a una strategia di rilancio di Porte di Mestre, con l’obiettivo di restituire valore all’asset, dal punto di vista strutturale, architettonico e funzionale, e al contempo migliorarne le performance commerciali. - spiega Davide Natale di Cushman & Wakefield - Il concept strategico è stato ideato e sviluppato dal team di Shopping Center Project. Sulla base del concept, è stato lanciato un concorso di idee che ha coinvolto alcuni tra i maggiori studi di architettura specializzati nel retail e attivi a livello internazionale».

Giulia Longo di Colliers Global Investors Italy, che attraverso il fondo immobiliare Antirion Retail rappresenta la proprietà, spiega che «per noi Porte di Mestre è un asset strategico per mix funzionale, marchio e territorialità, siamo pertanto convinti che sia doveroso investire sul suo futuro, migliorandolo e aggiornandolo a stili di consumo sempre più esperienziali. Grazie a questo intervento, avremo un immobile rinnovato secondo gli standard più moderni, anche grazie al rifacimento delle gallerie e al ripensamento del layout della food court, vero cuore della galleria commerciale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro commerciale Porte di Mestre cambia faccia: al via il restyling completo

VeneziaToday è in caricamento