menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Centro Prelievi ospedale Civile Venezia

Centro Prelievi ospedale Civile Venezia

Centro prelievi dell'ospedale Civile: alta frequentazione ed elevato gradimento

Continua ad accogliere e a servire più di cento persone al giorno, ricevendo attestazioni di soddisfazione. A favorire l’afflusso il comfort e la collocazione al piano terra

Un bilancio in continua crescita quello del Centro Prelievi dell'ospedale Santi Giovanni e Paolo di Venezia: accoglienza e prestazioni per oltre cento persone ogni giorno, ma anche numerose attestazioni di soddisfazione da parte degli utenti.

Comfort

A favorire l’afflusso, oltre ovviamente alla necessità clinica dei pazienti sono la strutturazione pienamente confortevole e la collocazione al piano terra dell’Ospedale, in un’area di comodo accesso: e così il Centro Prelievi del Civile, inaugurato dall’azienda sanitaria nell’estate del 2014, non registra segnali di calo negli accessi. “Siamo mediamente a circa 3500 utenti presi in carico ogni mese – spiega il primario, il dottor Giuliano Romagnosi – contando solo gli utenti esterni ed escludendo quindi dal computo gli esami effettuati sui degenti dell’ospedale".

Numeri

"Si registra ogni anno una fase più tranquilla nel mese di agosto - continua Romagnosi – , ma poi l’afflusso torna su livelli alti e costanti: si sono contati 3487 utenti nel mese di settembre scorso, saliti ulteriormente a 3935 nel successivo mese di ottobre. A marzo 2018 siamo tornati sopra quota 4000, mentre nel mese di maggio abbiamo toccato i 4138 utenti accolti e serviti dai nostri ambulatori. Numeri importanti, che la nostra équipe però riesce a gestire senza difficoltà, se il gradimento degli utenti, già verificato in passato attraverso un questionario dall’esito più che lusinghiero, viene confermato dai commenti che giungono alla direzione dell’ospedale”.

CentroPrelieviEquipe2-2

“Rispetto al vecchio Centro Prelievi, che era collocato in una zona più difficilmente accessibile – commenta il direttore generale dell’Ulss 3 Serenissima, Giuseppe Dal Ben – la nuova struttura dimostra di rispondere in modo ottimale all’esigenza che stava alla base della sua realizzazione: avvicinare il servizio al cittadino, ospitandolo in locali funzionali ed accoglienti. Ma va dato merito anche agli operatori di questo servizio: locali nuovi e ben organizzati contano relativamente, se non c’è uno sforzo di accoglienza da parte del personale tutto; sforzo che poi gli utenti gradiscono e certificano utilizzando il servizio, e in molti casi segnalando il loro apprezzamento”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento