rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Attualità

"Cercando Olga", reportage narrativo sulla prima studentessa nera di Ca' Foscari

Il nuovo libro del giornalista veneziano Francesco Furlan è uscito in libreria venerdì scorso. Il 28 ottobre l'autore dialogherà alla Ubik di Mestre con Gianfranco Bettin

«Ci siamo. Potrete conoscere Olga Manente. Io l'ho incontrata quattro anni fa per caso, e ancora non sapevo che già aveva fatto parte della storia della mia famiglia». Con queste parole il giornalista veneziano Francesco Furlan annuncia l'uscita in libreria del suo nuovo libro "Cercando Olga", edito da nuovadimensione (Ediciclo editore).

È la storia di Olga Manente, prima studentessa nera dell'Università Ca' Foscari di Venezia, nata in Eritrea nel 1917 da un rapporto di madamato tra un militare italiano e una donna africana. È un reportage narrativo, ma anche un'inchiesta e un libro che racconta le difficoltà di Olga e di tanti uomini e donne di colore in quegli anni, nello stare al mondo senza avere la "pelle giusta".

Il libro «racconta quel che sono riuscito a scoprire di lei, tra Spinea, Venezia e Verona: - spiega Furlan - gli amici a Spinea, il trasferimento a Verona, l’amore e il matrimonio sotto le bombe della Seconda guerra mondiale, l’insegnamento, la separazione prima della legge del divorzio, la tragedia del figlio, gli anni della solitudine». Furlan racconta una storia di riscatto e di dolore. Una storia che «racconta di Olga, e molto anche di noi».

L'autore dialogherà con Gianfranco Bettin alla Ubik di Mestre venerdì 28 ottobre, a partire dalle 18.

cercando olga cop-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cercando Olga", reportage narrativo sulla prima studentessa nera di Ca' Foscari

VeneziaToday è in caricamento