Cia-Conad assicura 6.000 dipendenti per il Coronavirus

Copertura assicurativa in caso di ricovero ospedaliero per Coronavirus

Sono state attivate più di 6.000 polizze assicurative per la tutela del personale di uffici, magazzini e negozi della cooperativa Commercianti Indipendenti Associati - Conad dall'emergenza Coronavirus nella rete di Romagna, Veneto, Marche, Friuli Venezia Giulia, San Marino e Lombardia. La cooperativa e le società collegate del sistema hanno sottoscritto la polizza per gli oltre 500 dipendenti della sede centrale di Forlì e delle sedi territoriali, mentre i soci imprenditori della rete dei punti vendita Conad associati hanno esteso a proprie spese la copertura al personale dei punti vendita.

L'assicurazione proposta da Unipol e Assicoop Romagna offre ai dipendenti una copertura in caso di ricovero ospedaliero causato dal coronavirus, con una diaria giornaliera di ricovero e una diaria forfettaria per la convalescenza in seguito alle dimissioni. Viene, inoltre, fornita assistenza con informazioni sanitarie telefoniche e pareri medici immediati, e prestazioni sanitarie specifiche come prenotazione di prestazioni sanitarie, trasporto dall'ospedale al domicilio, assistenza infermieristica specializzata e counseling psicologico.

«È un modo concreto per inviare un piccolo ringraziamento ai nostri lavoratori, che in queste settimane sono stati in prima linea e si sono impegnati al massimo per garantire un servizio essenziale a tutta la popolazione. Nonostante lo stress e il rincorrersi delle ordinanze, non sempre di facile comprensione, hanno compiuto e stanno compiendo un lavoro egregio» commenta l'amministratore delegato Cia Conad, Luca Panzavolta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento