Cinque i comuni "rifiuti free" del territorio Veritas

Fossalta di Piave, Ceggia, Campagna Lupia, Campolongo e Mira sono tra i primi per sostenibilità e alta produzione di raccolta differenziata

Cinque i comuni "rifiuti free" del territorio Veritas

Come ogni anno Legambiente ha stipulato una graduatoria dei comuni "rifiuti free" d'Italia. Tra questi, sono ben cinque i comuni a bassa produzione di rifiuti indifferenziati gestiti dalla società di igiene urbana del Veneto orientale. Si tratta di Fossalta di Piave (categoria sotto 5.000 abitanti), Ceggia, Campagna Lupia, Campolongo (tra 5.000 e 15.000 abitanti) e Mira (oltre 15.000 abitanti), definiti comuni rifiuti free 2018, ovvero tra i primi per sostenibilità e alta produzione di raccolta differenziata.

La graduatoria viene creata incrociando la percentuale di raccolta differenziata (comunque superiore al 65%) con la produzione di rifiuto secco (depurata dalla quota relativa agli ingombranti), che deve essere inferiore a 75 kg pro capite/anno.

In base a questi parametri, sono risultati "ricicloni" 5 dei 34 comuni gestiti dalla Veritas. La consegna degli attestati si è tenuta ieri a Roma. 

Nello specifico, questi sono i dati del 2018:

  • Fossalta di Piave ha raggiunto l’86,8% di raccolta differenziata e 58,6 kg di rifiuto secco pro capite/anno;
  • Ceggia ha raggiunto l’86,3% e 50,8 kg;
  • Campagna Lupia ha raggiunto l’81,4% e 71,9 kg;
  • Campolongo Maggiore ha raggiunto il 78,7% e il 72 kg;
  • Mira ha raggiunto l’80,7% e 68,7 kg.

Un riconoscimento è stato assegnato anche a Veritas, nel cui territorio è stato raggiunto il 67,1% di raccolta differenziata e raccolti 185,1 kg di rifiuto secco pro capite/anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento