rotate-mobile
Attualità

Covid: la circolare dell'Inail chiarisce la responsabilità del datore per il contagio

Donazzan: «Plaudo al buonsenso dell'Istituto nazionale contro gli infortuni sul lavoro»

«Plaudo al buonsenso di Inail», il commento dell'assessore regionale al Lavoro Elena Donazzan alla circolare diffusa oggi dall'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. In base alla disposizione ha stabilito che la responsabilità del datore di lavoro per infezione da Covid interviene solo di fronte a un’oggettiva violazione della legge o degli obblighi derivanti dai protocolli e dalle linee guida nazionali e regionali.

Stralcio

«Sono ancora troppe le responsabilità che gravano sui datori di lavoro: «Non basterà però una circolare per risolvere definitivamente questo problema: è ora infatti doveroso e necessario un atto di responsabilità da parte del governo, affinché si intervenga in Parlamento per stralciare formalmente questa previsione diventata norma, introdotta con il decreto-legge ‘Cura Italia’ convertito poi in legge», continua ancora Donazzan, che conclude «i datori di lavoro meritano chiarezza e semplificazione».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: la circolare dell'Inail chiarisce la responsabilità del datore per il contagio

VeneziaToday è in caricamento