menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Linea diretta con l'Europa: ora la città metropolitana ha una "casa" a Bruxelles

L'ufficio è stato inaugurato oggi dal sindaco Brugnaro e dal presidente del Veneto Zaia

Si trova all'interno della nuova sede di Unioncamere Veneto il primo ufficio "estero" della città metropolitana di Venezia. Ad inaugurarlo questa mattina è stato il sindaco Luigi Brugnaro, accompagnato dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia e dal presidente di Unioncamere Veneto Mario Pozza. L'ente metropolitano, in questo modo, potrà avere la sua domiciliazione per sfruttare contatti più diretti sia con le istituzioni che con le altre realtà metropolitane europee. Oltre a poter contare su una serie di servizi legati al finanziamento di bandi, normative e regolamenti, gare d’appalto e sviluppo di potenziali rapporti strategici.

L'accordo

L'accordo sottoscritto tra Unioncamere Veneto e città metropolitana per la domiciliazione della sede di Bruxelles, e l’utilizzo dei servizi offerti, durerà quattro anni, fino al 31 dicembre 2022. «Siamo qui come città per promuovere i nostri prodotti e raccontare quello che di nuovo possiamo dare - ha dichiarato Brugnaro - vogliamo farlo proprio da Bruxelles dove ci sono luoghi decisionali importanti. Venezia è una città meravigliosa, viva e racconta una storia di rapporti interculturali e interreligiosi, ma anche di difesa della civiltà occidentale, con un ruolo strategico di presidio dell’Adriatico e del Mediterraneo. Non c’è soltanto il tema dei fondi, ma anche delle regole che qui in Europa vengono istituite. Penso ad esempio a quelle industriali, a quelle sulla pesca o a tutta la discussione chimico-ambientale sul vetro di Murano. È importante che l’Europa ascolti quali sono i diritti e le tradizioni della nostra città, che non sono legate ad una forma di nostalgia del passato, ma ad un’idea ben precisa di futuro e di lavoro per i nostri giovani».

I servizi

Molti saranno i servizi a quali potrà attingere la città metropolitana e, di riflesso, tutti i suoi 44 comuni. Si va dalla consultazione dello scadenzario quindicinale relativo ai bandi di finanziamento e gare d’appalto, al calendario mensile degli eventi che si terranno a Bruxelles, dalle gare d’appalto e dalle politiche Ue (info day, presentazioni, conferenze), alla possibilità di ricevere i report relativi dettagliati, fino alla possibilità di mandare funzionari e tecnici per fare approfondimenti tecnici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento