Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Si cercano lavoratori nei campi, Coldiretti apre lo sportello online

Jobincountry è una piattaforma di intermediazione tra le aziende agricole in cerca di manodopera e cittadini in cerca di lavoro

Coldiretti ha avviato il progetto "Jobincountry", una piattaforma di intermediazione della manodopera nata per combattere le difficoltà occupazionali e garantire i raccolti e la fornitura di frutta e verdura. Si tratta di una banca dati, autorizzata dal Ministero del lavoro, che raccoglie le necessità delle aziende agricole e le richieste di lavoro da parte di cittadini pomuovendo l'incontro, prima virtuale e poi sul campo, tra imprese e lavoratori.

La fase sperimentale dell'iniziativa è avvenuta in Veneto raggiungendo, nella prima settimana, 1500 offerte di lavoro da parte di cittadini, dagli studenti universitari ai pensionati fino ai cassaintegrati, desiderosi di dare una mano agli agricoltori in difficoltà. Secondo i dati Istat il 60% di chi ha fatto domanda di lavoro ha fra i 20 e i 30 anni di età, il 30% ha fra i 40 e i 60 anni e infine 1 su 10 (10%) ha più di 60 anni. Oggi, è possibile fare richiesta in tutta Italia.

Come funziona

Il portale "JobinCountry" è raggiungibile dal sito di Coldiretti e permette le seguenti operazioni: 

  • Per le aziende: si possono inserire offerte di lavoro, indicando le caratteristiche professionali richieste e le condizioni relative alle offerte (come mansioni e retribuzione);
  • Per chi è in cerca di occupazione: è possibile inserire il proprio curriculum e la propria disponibilità alla nuova occupazione, e mantenere sempre aggiornati i propri dati professionali.

L'attività viene svolta direttamente nelle singole provincie attraverso le società di servizi delle federazioni provinciali e interprovinciali della Coldiretti. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si cercano lavoratori nei campi, Coldiretti apre lo sportello online

VeneziaToday è in caricamento