menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il rendering della ciclopedonale

Il rendering della ciclopedonale

Passerella ciclopedonale tra Chirignago e Catene, sarà pronta a settembre 2021

Approvato il progetto definitivo a quasi due anni dalla fattibilità tecnica ed economica. Progetto esecutivo e gara a febbraio prossimo. Boraso: «Collegamento fra i quartieri in 8 minuti di bici»

È stato approvato il progetto definitivo per la passerella ciclopedonale lungo il cavalcaferrovia che collega Chirignago a Catene e Marghera, con un investimento di 2.160.000 euro. «Altri 450 metri di un nuovo percorso sicuro e separato dal traffico veicolare che - commenta l'assessore alla Mobilità Renato Boraso - assume un valore altamente strategico visto che va a mettere in relazione quartieri molto importanti». Diventerà l'anello di giuntura tra la nuova pista completata pochi mesi fa sul lato di via Trieste, con la preesistente, su via Trieste nel quartiere di Catene. Una continuazione della ciclopedonale che si interrompe prima dei binari e per la quale a fine marzo 2019, quasi due anni fa, l'amministrazione comunale aveva approvato il progetto di fattibilità tecnica. I lavori rientrano nel progetto generale, da due milioni e mezzo, comprendente anche il tratto del percorso ciclopedonale di collegamento tra il nuovo cavalcaferrovia ciclopedonale sul versante Chirignago e via Miranese, che si è concluso.

Le due zone urbane, Chirignago e Marghera Catene, sono attualmente collegate unicamente dal cavalcaferrovia, poco sicuro sia per il transito ciclabile che per quello pedonale. Proprio per questo, nel tratto centrale del percorso, ovvero quello che sorpassa il fascio di binari della ferrovia Padova-Venezia, il nuovo progetto prevede di realizzare una passerella in acciaio con lunghezza di 213 metri affiancata sul lato est del ponte esistente, con pendenza sempre inferiore al 5% come da normative vigenti. La pista sarà larga 2,5 metri e sarà dotata di nuova illuminazione. L’approvazione del progetto esecutivo è prevista entro febbraio del prossimo anno e, dopo aver espletato le procedure di gara, l’avvio dei lavori sarà entro settembre, per una durata del cantiere di circa sette mesi. 

«L’intervento - continua Boraso - garantirà finalmente il transito in sicurezza di cicli e pedoni, in un tratto di strada attualmente a sezione ridotta, destinato esclusivamente ai veicoli a motore. L'intervento andrà a ridare qualità di vita alla nostra città soprattutto se si pensa che grazie a questa realizzazione ci si potrà spostare dalla Chiesa di Catene al Municipio di Chirignago in soli 8 minuti in bici, ad andatura tranquilla, senza mai dover uscire da un percorso ciclabile protetto». Il 17 novembre scorso i consiglieri comunali Maika Canton e Francesco Zingarlini su quasto intervento avevano depositato un'interrogazione per accelerare i lavori. «A marzo del 2019 la giunta ha stanziato 2 milioni e mezzo; si interrogano gli assessori per sapere quali sono le tempistiche previste per la realizzazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento