rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Attualità San Marco / Piazza San Marco

L'associazione piazza San Marco compie 30 anni

Nata nel 1992 per volere di alcune famiglie di commercianti. Vernier: «Sono stati anni di impegno civile, di politica dal basso, per tutelare e promuovere il nucleo della nostra splendida e fragile Venezia»

L'associazione Piazza San Marco compie 30 anni e festeggia al Caffè Florian. Un comitato diventato punto di riferimento nel dibattito per la tutela della piazza e dell’area marciana. Una realtà composta da veneziani, commercianti e cittadini, i cui obiettivi sono «la valorizzazione e la salvaguardia del patrimonio culturale e storico, affinché torni a essere palcoscenico di civiltà».

Il primo dicembre alle 19, in occasione dell'anniversario, è stato organizzato un cocktail al Caffè Florian. L’idea di un’associazione nasce nel 1992 per volere di alcune famiglie di commercianti di Piazza San Marco, con l’intenzione di riportarla al centro della vita della città, per far sentire anche ai visitatori l’autenticità di un luogo simbolo molto amato. Viene fondata nel novembre dello stesso anno da un’iniziativa di Daniela Gaddo Vedaldi, titolare allora del Caffè Florian. Dieci i soci fondatori: Ottavio Croze della Gioielleria Missaglia, Daniela Gaddo Vedaldi del Caffè Florian, Giancarlo Ligabue allora proprietario del Caffè Quadri, Mario Levy Moreno di Jesurum, Sergio Nardi della Gioielleria Nardi, Luciano Ravagnan della Galleria D'Arte Ravagnan, Annapaola Gobbatti Rey titolare del Caffè Lavena, Mario Seguso della Vetreria Seguso, Apollo Tokatzian di Gioielleria Astra, Tokatzian Foto, Tokatzian Merletti, Silvano Vesco di Gioielleria Vesco e Sambo, Martinuzzi e Gilmo Foa.

In trent’anni l’associazione ha acquisito sempre maggior peso: alle attività commerciali storiche si sono uniti rinomati marchi internazionali che costellano il percorso fra le Mercerie dell'Orologio, la piazza e campo Santa Maria del Giglio. Nel tempo hanno aderito anche prestigiosi hotel del centro storico come pure caffè e ristoranti oltre a cittadini e visitatori che amano la città e intendono contribuire alla sua salvaguardia. Sono passati trent’anni e associazione Piazza San Marco è cresciuta nel numero dei suoi iscritti con un giusto equilibrio tra attività commerciali e soci individuali che condividono gli stessi obiettivi mantenendo inalterato nel tempo lo spirito e il rispetto per la città di Venezia.

Ad oggi si contano 71 soci commercianti, 66 individuali e 2 sostenitori. Il Consiglio direttivo, che rimarrà in carica fino al 2025, è oggi formato da Claudio Vernier, Presidente; Raffaele Alajmo, vicepresidente vicario; Stefania Baruffato, vicepresidente; Vittorio Micucci, segretario; Saverio Nardi, tesoriere; Gianluca Bisol consigliere delegato allo sviluppo eventi enogastronomici; Pilar Cabo Coin, consigliere delegato alla comunicazione e marketing; Paolo Lorenzoni, consigliere delegato all’ospitalità e al turismo; Stefano Stipitivich, consigliere delegato agli eventi culturali. In passato hanno ricoperto il ruolo di presidente, Ottavio Croze, Enrico Gigi Bacci e Alberto Nardi. «Sono stati trent'anni di impegno civile, al servizio della città, di politica dal basso, per tutelare e promuovere il nucleo della nostra splendida e fragile Venezia con la consapevolezza di una responsabilità che ci appartiene», commenta Vernier, attuale presidente e titolare del bar gelateria Al Todaro.

«Piazza San Marco è il tassello centrale di un mosaico più grande che è Venezia tutta, per citare una metafora del mio predecessore, Alberto Nardi - prosegue Vernier -. Il ringraziamento più grande va a chi, trent'anni fa, in una città e in una Piazza, profondamente diversa da quella che noi tutti oggi conosciamo - ma che continua ad essere centro del tessuto sociale e produttivo della città -, ha avuto l'intuizione e la volontà di fondare questa associazione. Persone illuminate che avevano già allora la consapevolezza che ci fosse la necessità di interagire e intervenire con le varie amministrazioni pubbliche che si sono avvicendate in questi anni, sempre con spirito costruttivo, ma fermo, nel difendere quelli che per noi sono valori imprescindibili. Tanto è stato fatto e tanti obiettivi sono stati raggiunti. Anni difficili sono appena trascorsi, ma grazie alla perseveranza, la caparbietà e la capacità dei consigli direttivi che si sono susseguiti, Associazione Piazza San Marco sempre più rappresenta un punto di riferimento non solo per i soci (commercianti e individuali) ma anche per i tantissimi cittadini e imprenditori che ci supportano».

«Ringrazio l'associazione piazza San Marco per aver contribuito, in questi 30 anni, a mantenere alto il nome di Venezia prendendosi cura di quello che viene definito il salotto d'Europa. Per le iniziative messe in campo, anzi in Piazza, e per la fattiva collaborazione con l'amministrazione comunale a dimostrazione che l'interesse della Città è prioritario anche attraverso il confronto con le attività del territorio», ha detto l'assessore al Commercio Sebastiano Costalonga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'associazione piazza San Marco compie 30 anni

VeneziaToday è in caricamento