L'amministrazione di San Donà cerca personal computer da donare agli studenti

Chi è in possesso di un computer portatile, anche usato purché perfettamente funzionante, può metterlo a disposizione, scrivendo ai volontari della Croce Verde

«Abbiamo toccato con mano la solidarietà dei cittadini sandonatesi in questi giorni; per fronteggiare questa emergenza con un pensiero particolare verso i nostri alunni, lanciamo un altro appello: cerchiamo computer portatili da donare agli alunni dei nostri istituti comprensivi, anche in vista del prossimo anno scolastico»: sono le parole della vicesindaca di San Donà di Piave, Silvia Lasfanti, che introduce il nuovo avviso per cittadini e imprese dell’amministrazione.

Contributo 

Concretamente, chi avesse un computer portatile, anche usato purché perfettamente funzionante, può metterlo a disposizione, scrivendo ai volontari della Croce Verde all'indirizzo: sdpf205@gmail.com. I volontari ritireranno il PC direttamente a domicilio e lo consegneranno a personale tecnico specializzato che provvederà a formattarli e a cancellare tutti i dati. Successivamente i computer portatili saranno consegnati agli alunni individuati dai tre istituti comprensivi (Ippolito Nievo, Lucia Schiavinato e Romolo Onor). L'avviso è disponibile sul sito del Comune di San Donà, alla sezione Bandi e Avvisi, seguendo il percorso https://www.sandonadipiave.net/myportal/C_H823/dettaglio/contenuto/avviso-pubblico-per-donare-agli-alunni-degli-istituti-comprensivi-della-citta-computer-portatili

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Questo è un piccolo ma prezioso contributo per le famiglie in difficoltà economica a causa dell'emergenza - scrive il sindaco Andrea Cereser - Vogliamo che nessuno sia lasciato indietro, soprattutto a scuola. Ringrazio i dirigenti scolastici e gli insegnanti dei tre istituti comprensivi cittadini che continuano a prodigarsi in mille modi per la buona riuscita delle attività scolastiche, completamente stravolte. E ringrazio anche i volontari che, ancora una volta, ci aiutano nell'affrontare le necessità dovute all'emergenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento