rotate-mobile
Attualità

Accordo tra Volksbank, Alperia e Regalgrid per lo sviluppo delle comunità energetiche

Si occuperanno rispettivamente di finanziamento, realizzazione e gestione degli impianti. Un impulso alle forme collettive di autoproduzione e condivisione dell’energia

Condividere energia pulita prodotta localmente, ridurre le emissioni di CO2, sostenere le famiglie ed aziende del territorio: sono gli obiettivi di una nuova iniziativa di Volksbank che favorisce lo sviluppo di comunità energetiche, con la partnership di Alperia, provider di servizi energetici sostenibili con sede a Bolzano, e Regalgrid, technology provider trevigiana.

L’accordo prevede la cooperazione attiva delle tre parti: Volksbank curerà la parte di finanziamento per gli impianti fotovoltaici; Alperia si occuperà della parte organizzativa e di creazione delle comunità energetiche, oltre che del processo di installazione e manutenzione degli impianti fotovoltaici; Regalgrid è responsabile della parte tecnologica di hardware e software, nonché del monitoraggio e gestione della condivisione dell’energia tramite una piattaforma proprietaria.

Un progetto del territorio e per il territorio, in sintonia con le misure promosse a livello nazionale dal Pnrr ed internazionale dall’European Green Deal, volte a favorire la transizione energetica e il contrasto al cambiamento climatico. Attraverso dei piani pluriennali, il piano permetterà di incrementare l’utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili e promuovere maggiore consapevolezza nel consumo di energia, aspetti che rivestono una particolare rilevanza in questo periodo caratterizzato dalla crisi energetica.

I benefici delle comunità energetiche

Una comunità energetica è una forma collettiva di autoproduzione, autoconsumo e condivisione dell’energia. È formata da uno o più impianti di energia rinnovabile e da un numero di utenti che condividono l’energia prodotta. I partecipanti possono essere persone fisiche ma anche piccole e medie imprese, enti territoriali e autorità locali.

A supporto di questa forma di azione collettiva sono previsti incentivi dalla normativa nazionale, volti a valorizzare l’energia prodotta e contemporaneamente consumata dai membri della comunità stessa. Gli incentivi vengono applicati per un arco temporale di 20 anni. La comunità energetica può inoltre promuovere interventi integrati di domotica, di efficienza energetica, oppure offrire servizi di ricarica elettrica. Le comunità energetiche hanno vari impatti positivi sulla comunità, non solo sul piano ambientale ma anche su quello sociale (sostegno a famiglie e alle pmi) e su quello della governance, frutto di una maggiore sostenibilità economica.

«La natura della comunità energetica è in sintonia con il nostro modo di agire - commenta Manuela Miorelli, responsabile innovazione e sostenibilità di Volksbank -. Supportiamo la transizione energetica, siamo al fianco delle persone e delle imprese. Rappresentiamo il primo punto di contatto per i clienti che desiderano costituire una comunità energetica e offriamo loro una consulenza finanziaria, indispensabile per intraprendere questo percorso. Per far fronte alla complessità della tematica e garantire la massima professionalità, ci avvaliamo inoltre di cooperazioni di partner competenti».

Sono inoltre pianificati due eventi in presenza per affrontare e spiegare al pubblico i vantaggi ambientali e sociali delle comunità energetiche: il primo lunedì 28 novembre a Bolzano, con la partecipazione del direttore generale Alberto Naef, il secondo martedì 29 novembre a Treviso. È possibile iscriversi online sul sito web di Volksbank. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo tra Volksbank, Alperia e Regalgrid per lo sviluppo delle comunità energetiche

VeneziaToday è in caricamento