Consiglio comunale, ok all'area di ricarica dei mezzi elettrici. Nuovo gattile a Malamocco

Approvata la classificazione acustica corretta dell'area in via Zeno per poter dare energia ai veicoli pubblici durante la notte. Ok al nuovo gattile a Malamocco

Mezzi pubblici elettrici, foto di archivio

Il Consiglio comunale di oggi, giovedì 21 maggio, ha adottato la variante d'uso e la nuova classificazione acustica per l'area di ricarica dei mezzi di via Zeno al Lido con 20 voti favorevoli, 5 contrari e 4 non votanti. Si tratta di una delle zone individuate per la ricarica notturna dei mezzi pubblici elettrici, che entreranno in funzione al Lido e Pellestrina secondo il piano di mobilità pubblica sostenibile progettato dall'Amministrazione comunale.

Il piano

Nel dettaglio, come stabilito dal documento allegato alla delibera, l'area acquisisce lo standard di "attrezzature di interesse comune" e la destinazione d'uso "servizi pubblici", "coerentemente, si legge nella delibera, con le attività fino ad oggi svolte e confermate dall’Amministrazione. Il provveimento mira ad "adeguare il piano di classificazione acustica, in coerenza con la destinazione urbanistica assegnata e con l’uso in atto, modificando la zona da aree di tipo misto ad aree di intensa attività umana. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gattile Malamocco

Via libera anche al nuovo gattile comunale a Malamocco con 29 voti a favore. La variante 65 al piano degli interventi per l’adeguamento delle destinazioni urbanistiche e la riduzione della zona di rispetto cimiteriale, consentirà la riqualificazione del nuovo gattile. Nel 1998 l’Amministrazione ha realizzato, in un’area di 2.500 metri quadrati a ridosso del cimitero di Malamocco, una struttura a uso di gattile gestita dall’associazione Dingo, dove sono ospitati gatti provenienti dal territorio comunale e dall’intero distretto sanitario di competenza e trovano accoglienza felini segnalati dai cittadini, malati o affetti da patologie invalidanti, di cucciolate che possono essere accolte e date in adozione, di gatti affidati da privati cittadini che non sono più in grado, per motivi diversi, di continuare ad accudirli. Con l’intento di confermare definitivamente la sede attuale del gattile, si è deciso di programmarne la riqualificazione. I lavori di riqualificazione, ancora da definire con un progetto specifico, dovranno prevedere l’ampliamento del perimetro del gattile per la realizzazione di un’oasi alberata e la riqualificazione delle strutture esistenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coppia di turisti aggredita e picchiata da una baby gang a Campo Santa Margherita

  • Vishing, la truffa che "svuota" il conto corrente: tre denunce

  • Un festival del cicchetto a Mestre: «Tradizione gastronomica, offerta turistica di qualità»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento