menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consumo di stupefacenti nel Veneziano: il 25% dei segnalati sono minorenni

I dati sono stati forniti dalla Prefettura di Venezia: nel 2017 oltre mille le segnalazioni da parte delle forze dell'ordine, in lieve aumento nei primi 8 mesi di quest'anno

Nei primi 8 mesi sono state 777 le segnalazioni di consumatori di sostanze stupefacenti nel territorio veneziano, a fronte delle 1031 pervenute nell'arco dell'intero 2017. In proporzione, un numero in lieve aumento, che dimostra l'importanza dell'intervento rieducativo e sanzionatorio della Prefettura di Venezia. Le contestazioni delle forze dell'ordine si riferiscono soprattutto all'uso di cannabinoidi (740 nel 2017 e 547 nei primi 8 mesi del 2018), cocaina (141 nel 2017 e 88 nei primi 7 mesi del 2018) e oppiacei (102 nel 2017 e 77 nei primi 8 mesi del 2018).

Stupefacenti e giovani

Ad essere dediti al consumo di stupefacenti sono anche i giovanissimi. In particolare, il dato disaggregato mostra che nel 2017 sono stati segnalati 13 minori fino ai 14 anni, 250 adolescenti dai 15 ai 19 anni, 284 giovani dai 20 ai 24 anni e 442 persone dai 25 anni in su. Fino ad agosto di quest'anno, invece, sono stati segnalati 14 minori fino ai 14 anni, 166 adolescenti dai 15 ai 19 anni, 180 giovani tra i 20 e i 24 anni e 352 adulti di età superiore ai 24

Iniziative per il contrasto

Per contrastare il fenomeno la prefettura ha promosso tutta una serie di iniziative di formazione e informazione, rivolte soprattutto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, in collaborazione con le forze dell'ordine, gli uffici scolastici regionale e provinciale, la città metropolitana ed il Comune di Venezia.

Lotta allo spaccio

Il livello di attenzione dele forze dell'ordine sul fenomeno dello spaccio è sempre alto, come dimostrato anche dalle numerose attività di contrasto e repressione messe in piedi dalle forze di polizia e dalle iniziative di prevenzione promosse dalla prefettura stessa. Proprio in questo quadro si colloca l'operazione "Indoor", condotta nelle scorse settimane da parte dei carabinieri di Venezia, che ha portato all'arresto - al momento - di 17 persone collegate a vario titolo al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti sulla direttrice Spagna-Veneto (I DETTAGLI DELL'OPERAZIONE).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento