Il ticket di accesso slitta al 2022

L'amministrazione ha rinviato ufficialmente l'entrata in vigore del contributo a carico dei turisti giornalieri. Per Zuin è «un gesto di attenzione per incentivare il rilancio dell'economia»

L'entrata in vigore del contributo di accesso, ovvero il ticket che i turisti "pendolari" dovranno pagare per visitare la città di Venezia, è posticipata al primo gennaio 2022: un nuovo rinvio dopo quello annunciato a marzo scorso, che aveva programmato la partenza della sperimentazione ad aprile 2021. È un passaggio che era considerato scontato, vista la crisi del turismo seguita alla pandemia, e che è stato formalizzato ieri all'interno dell'approvazione del bilancio di previsione del Comune.

Rinvio in attesa del ritorno dei turisti

«Alla luce dell’attuale situazione conseguente alla pandemia Covid-19 - ha spiegato l'assessore al Bilancio, Michele Zuin - abbiamo ritenuto, con il sindaco e l'assessore al Turismo Simone Venturini, di dare un gesto di attenzione nell'ottica di favorire il ritorno dei flussi turistici». Contemporaneamente, ha ricordato l'amministrazione, procedono gli sviluppi del sistema software e hardware per la gestione del sistema delle prenotazioni. Ora il provvedimento sarà discusso e votato in Consiglio comunale.

Covid hotel

L’assessore Zuin ha anche fatto una preciszione che riguarda i covid hotel, spiegando che non devono versare la tassa di soggiorno. «Gli uffici competenti - ha fatto sapere - hanno predisposto un'interpretazione autentica delle norme regolamentari per confermare l’esenzione dall’imposta di soggiorno in caso di pernottamenti nelle strutture individuate come covid-hotel».

Modifica tecnica

Un provvedimento tecnico, infine, ha apportato delle modifiche al regolamento sull’imposta di soggiorno, resesi necessarie dalla modifica della figura del titolare/gestore della struttura ricettiva. «Con decreto legge 180/2020 - commenta Zuin - il legislatore ha modificato la figura del titolare della struttura, non più agente contabile che riscuote somme per conto dell’amministrazione, ma soggetto responsabile del versamento dell’imposta con diritto di rivalsa sul pernottante».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento