Attualità Mestre Centro

Coronavirus, la Cei a sostegno dell'ospedale villa Salus di Mestre

Il contributo arriva tramite l’8x1000, che i cittadini destinano alla Chiesa cattolica

La Cei, Conferenza episcopale italiana, sostiene l’attività sanitaria del Covid Hospital di Villa Salus, a Mestre. Il contributo arriva tramite l’8x1000, che i cittadini destinano alla Chiesa cattolica.

Dati

Al fine di dare un aiuto ai sanitari che si stanno prodigando per la cura dei contagiati da coronavirus, la Cei ha attivato un conto corrente dedicato per la raccolta fondi, con i seguenti riferimenti: IBAN: IT11A0200809431000001646515. Intestato a: Cei, Causale: Sostegno sanità. Da quando è iniziata l’emergenza, la Conferenza episcopale italiana sta sostenendo numerose strutture sanitarie impegnate in tutta Italia contro il coronavirus. Ora Villa Salus entra nel panel dei beneficiari assieme alla Fondazione Policlinico Gemelli e all’ospedale generale regionale Miulli di Acquaviva delle Fonti (Ba). “Siamo orgogliosi e grati per questa iniziativa della Conferenza episcopale italiana – sottolinea il direttore generale vicario di Villa Salus Mario Bassano – Un gesto importante per noi e per la battaglia che stiamo conducendo. E un segno di vicinanza a tutto il personale che sta facendo un lavoro enorme con il carisma d’ispirazione cristiana che quotidianamente caratterizza il nostro servizio ai malati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la Cei a sostegno dell'ospedale villa Salus di Mestre

VeneziaToday è in caricamento