Attualità

Trovata in Veneto la variante inglese del Covid

Ad annunciarlo, il governatore del Veneto Luca Zaia e la direttrice generale dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Antonia Ricci

«E' stata trovata, in Veneto, la variante inglese del Covid». Lo ha annunciato il presidente della Regione, Luca Zaia, nel corso del punto stampa organizzato il giorno di Santo Stefano, insieme alla direttrice generale dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Antonia Ricci. 

Ricci ha spiegato che in questi giorni l'istituto ha ricevuto cinque campioni da pazienti che avevano avuto un collegamento con il Regno Unito. «Abbiamo messo a punto una metodica rapida che permette di identificare le mutazioni tipiche della variante inglese - ha spiegato -. Di questi cinque campioni, tre sono risultati positivi (due in provincia di Treviso e uno nel Vicentino)». I risultati sono arrivati la sera della vigilia di Natale. Si tratta di due donne e un uomo, tutti rientrati dalla Gran Bretagna, due dei quali hanno meno di 40 anni. Non risultano in gravi condizioni: sono in isolamento.

Intanto, nelle ultime 24 ore in Veneto si registrano 33 nuovi decessi e 2.323 nuovi positivi. Il totale dei positivi in Veneto al 26 dicembre è di 88.842. Sono 3.275 i ricoverati, di cui 389 in terapia intensiva (+5) e 2,886 in area non critica (-22).

L'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie in queste settimane ha effettuato uno studio che ha portato a caratterizzare 37 virus in Veneto a novembre, di cui otto diverse varianti del Covid, due delle quali non sono ancora state trovate in Italia e che, quindi, potrebbero essere «caratteristiche» del territorio veneto, perchè non presenti nel resto del Paese. «La maggior parte appartiene a una variante che c'è già in italia e in altri Paesi caratterizzata da una mutazione della proteina Spike che rende questa variante più contagiosa», ha spiegato Antonia Ricci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata in Veneto la variante inglese del Covid

VeneziaToday è in caricamento