menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tràino del settore siderurgico, i traffici del Porto di Venezia crescono dell'8,5%

Il dato fa riferimento alla forbice luglio 2017 - giugno 2018. Cresce anche il settore Ro/Ro grazie a Grimaldi e alla linea Minoan

Crescono i traffici del Porto di Venezia, a fare da traino è un settore siderurgico forte della riavvio della produzione industriale e della programmazione di fine 2017. La movimentazione, dal mesi di luglio dello scorso anno a giugno 2018 è aumentata dell'8,5%, arrivando a sfiorare i 26,5 milioni di tonnellate.

Porto come gateway di materie prime

Gli incrementi, fa sapere l'Autorità Portuale, "sono da imputare alla natura del Porto di Venezia quale gateway di materie prime, in import, per le attività produttive regionali e/o del nordest italiano e della Lombardia. Circa il settore Ro/Ro, grazie alla forte crescita di Grimaldi e al rafforzamento della linea Minoan i traffici Ro/Ro rafforzano il trend positivo e crescono del 35% circa". La situazione rimane sostanzialmente stabile (-0,3%) per i traffici di contenitori, in virtù di una mancata toccata al Porto di Venezia nel mese di maggio, in concomitanza con i lavori di manutenzione del bacino di evoluzione 3.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento