Attualità

Da lunedì ripartono le messe: comunione sulle mani, mascherine e no al segno della pace

Queste le principali disposizioni divulgate nel documento del Patriarca Moraglia. Sospese le Cresime

Distanziamento, mascherine e comunione sulla mano. Sono queste le principali disposizioni da seguire promosse dal Patriarcato di Venezia che ha messo in circolazione in queste ore il vademecum.

Le disposizioni

Tra le principali disposizioni per chi accede alle liturgie, per le quali si potrebbero predisporre anche posti sul sagrato, c'è quella di indossare le mascherine, igienizzarsi le mani, non recarsi a messa se si hanno sintomi influenzali, non recarsi a messa se si ha una temperatura maggiore o uguale ai 37,5° o se si è rimasti a contatto con persona con Coronavirus nei giorni precedenti. Per contrastare la diffusione si devono togliere drappi e parati, cuscini, santini, pubblicazioni in distribuzione, libri di preghiera, e di canti, e si devono proteggere con distanziatori le immagini sacre e i simulacri in modo che non possano essere toccate. Fa già discutere i cattolici più ferventi il fatto che la comunione verrà data sulle mani con sacerdote provvisto di guanti ma in ogni caso viene data disposizione che nel porre l'ostia ai fedeli, i ministranti debbano mantenere adeguata distanza di sicurezza senza toccare loro le mani. Nel formare la fila, poi, si richiede che i fedeli mantengano la mascherina e la distanza di 1,5 metri uno dall'altro. Non verrà dato il segno della pace e al termine della celebrazione le chiese, gli oggetti e i luoghi di culto devono essere igienizzati dopo ogni celebrazione e le acquesantiere si legge nel documento devono restare ancora vuote.

Confessione e Cresima

Nel docmento, infine, il Patriarca conferma come anche la confessione non venga amministrata nei confessionali ma in luoghi ampi e areati e sempre con mascherina. La celebrazione del Sacramento della Confermazione, inoltre, verrà al momento rinviata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da lunedì ripartono le messe: comunione sulle mani, mascherine e no al segno della pace

VeneziaToday è in caricamento