Da lunedì ripartono le messe: comunione sulle mani, mascherine e no al segno della pace

Queste le principali disposizioni divulgate nel documento del Patriarca Moraglia. Sospese le Cresime

Distanziamento, mascherine e comunione sulla mano. Sono queste le principali disposizioni da seguire promosse dal Patriarcato di Venezia che ha messo in circolazione in queste ore il vademecum.

Le disposizioni

Tra le principali disposizioni per chi accede alle liturgie, per le quali si potrebbero predisporre anche posti sul sagrato, c'è quella di indossare le mascherine, igienizzarsi le mani, non recarsi a messa se si hanno sintomi influenzali, non recarsi a messa se si ha una temperatura maggiore o uguale ai 37,5° o se si è rimasti a contatto con persona con Coronavirus nei giorni precedenti. Per contrastare la diffusione si devono togliere drappi e parati, cuscini, santini, pubblicazioni in distribuzione, libri di preghiera, e di canti, e si devono proteggere con distanziatori le immagini sacre e i simulacri in modo che non possano essere toccate. Fa già discutere i cattolici più ferventi il fatto che la comunione verrà data sulle mani con sacerdote provvisto di guanti ma in ogni caso viene data disposizione che nel porre l'ostia ai fedeli, i ministranti debbano mantenere adeguata distanza di sicurezza senza toccare loro le mani. Nel formare la fila, poi, si richiede che i fedeli mantengano la mascherina e la distanza di 1,5 metri uno dall'altro. Non verrà dato il segno della pace e al termine della celebrazione le chiese, gli oggetti e i luoghi di culto devono essere igienizzati dopo ogni celebrazione e le acquesantiere si legge nel documento devono restare ancora vuote.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Confessione e Cresima

Nel docmento, infine, il Patriarca conferma come anche la confessione non venga amministrata nei confessionali ma in luoghi ampi e areati e sempre con mascherina. La celebrazione del Sacramento della Confermazione, inoltre, verrà al momento rinviata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Frontale fra una Punto e un camioncino, muore una ragazza

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cade in acqua lungo la Riviera del Brenta e perde la vita

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento