Da Portogruaro agli States: Dario apre un pastificio tradizionale a Chicago

Tortello, questo il nome del locale, è stato inaugurato lo scorso primo luglio. Dopo una lunga gavetta in giro per il mondo, Dario Monni ha coronato il suo sogno

"Sfogline" al lavoro a sinistra, Dario Monni a destra

L'America è sempre stata nei suoi sogni, fin da quando da piccolo il nonno gli raccontava le storia degli immigrati italiani negli anni '40 e '50. Dopo una lunga gavetta ed esperienze in bar e locali in giro per il mondo, Dario Monni, 36enne di Portogruaro, è riuscito a coronare il proprio desiderio: aprire un pastificio-ristorante nel cuore di Chicago, dove vende pasta fresca al dettaglio e da asporto.

Tortello

Il grande giorno è stato il primo luglio di quest'anno, pochi giorni fa, quando "Tortello", il suo locale, ha aperto al pubblico. Tutti i prodotti sono realizzati nella più classica tradizione tricolore. La pasta viene fatta quotidianamente da delle “sfogline” pugliesi che si destreggiano alla vetrina del negozio tra minuziosi impasti a base di farine italianee colpi di mattarello. Una tradizione che Dario si è deciso a conservare, anche oltreoceano.

Dalla gavetta al sogno

Dopo aver frequentato l'istituto alberghiero Maffioli di Castelfranco Veneto, Dario ha avuto l'opportunità di lavorare all’Hotel Gritti Palace di Venezia. Inizia così la sua gavetta lavando bicchieri, pulendo per terra e sbarazzando tazze e piatti. Poi la decisione di lasciare l'Italia, valigia e curricula alla mano. Approda dapprima al Cipriani come lava-bicchieri, lavorando 7 giorni su 7, passando poi al Billionaire Club di Flavio Briatore. Dopo una parentesi di 2 anni a Dubai, al Cavalli Club, rientra a Londra dove "cambia vita": dai locali notturni passa a quelli diurni, da una clientela da jet set a quella legata al mondo della finanza e dell'imprenditoria. Fino al suo ultimo grande passo, quello di realizzare il suo sogno americano aprendo un locale tutto suo nel Paese a stelle e strisce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Scorzè: camionista investito e ucciso nella notte

  • Truffatore online per anni, lo vanno a prendere nel suo appartamento

  • Referendum per la separazione di Venezia e Mestre: l'affluenza si ferma al 21,73%

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Scoperta a rubare vestiti, aggredisce il direttore e gli punta le forbici in faccia

  • Referendum per la separazione di Venezia e Mestre: affluenza al 21,7%. Sì al 66%

Torna su
VeneziaToday è in caricamento