Attualità

Grandi navi, oltre 100 emendamenti al decreto legge. C'è il via libera

Pellicani in commissione Trasporti: «Serve una classe Venezia di crociere, compatibili con la laguna». Bazzaro: «Legge speciale per rilanciare l’economia e il turismo»

Sono stati 116 gli emendamenti al decreto legge grandi navi, 45 del 2021, "Misure urgenti in materia di trasporti e per la disciplina del traffico crocieristico e del trasporto marittimo delle merci nella laguna di Venezia", presentati in commissione Trasporti della Camera. Ma alla fine c'è stato il via libera. Lo riporta l'agenzia Dire. Tra le modifiche, la richiesta di vietare da subito la presenza in laguna di più di 2 navi passeggeri di stazza superiore alle 40.000 tonnellate, e di estromettere del tutto questo tipo di navi trascorsi tre anni dall'approvazione della norma. È stata presentata dal deputato Carlo Ugo De Girolamo (Gruppo misto). Invece, l'individuazione delle caratteristiche che rendono le navi compatibili con la laguna, con la creazione di una "classe Venezia", è stata proposta da Emanuele Scagliusi (M5s) e Nicola Pellicani (Pd). Puntano poi alla realizzazione di punti di scarico dei prodotti petroliferi via condotte sottomarine, due diversi emendamenti da Scagliusi e da Arianna Spessotto (ex Movimento 5 stelle oggi Gruppo misto).

Invocato il confronto pubblico sulle proposte del concorso di idee per lo spostamento delle grandi navi fuori della laguna; il divieto per le navi passeggeri e commerciali sopra le 40.000 tonnellate di transitare a meno di un miglio marino da depositi di Gpl e impianti di lavorazione e stoccaggio di petrolio e altri documenti correttivi, sempre degli stessi autori, affinché l'Autorità di sistema portuale attui una programmazione di arrivi e partenze su tutti i giorni della settimana, definendo una soglia massima di compresenze giornaliere.
 
Il dl grandi navi inoltre dovrebbe prescrivere che gli interventi di ripristino dei canali, necessari a mantenere le profondità autorizzate, siano accompagnati da "adeguati interventi di difesa dei bassifondi al fine di neutralizzare i fenomeni di erosione prodotti dalla via navigabile". Sempre Pellicani del Pd chiede che sia effettuato un monitoraggio periodico dell'impatto del transito lungo il bacino San Marco e il canale della Giudecca delle navi passeggeri superiori alle 40.000 tonnellate, per la stabilità dei fondali. La deputata Silvia Benedetti (M5s), dice che «il transito, anche temporaneo, nel canale Malamocco-Marghera da parte delle grandi navi passeggeri» va «assoggettato a procedura di Valutazione ambientale Via e Vas unificate, in quanto variante al Piano regolatore portuale vigente». 

«Oltre al disegno di legge, licenziato oggi, che riguarda anche la questione dei punti di attracco per le grandi navi fuori dalle acque protette della laguna di Venezia, riteniamo serva una discussione molto più ampia -  afferma il deputato della Lega Alex Bazzaro in una nota congiunta con Giorgia Andreuzza, Ketty Fogliani, Sergio Vallotto, deputati della Lega della provincia di Venezia e firmatari della proposta di legge speciale per la città - Chiediamo un intervento strutturale e risorse certe per rilanciare l’economia e il turismo, attraverso opere di compensazione e manutenzione, perché Venezia è patrimonio nazionale e riteniamo il tema sia nell’interesse del Paese».

«Appare opportuno - scrive nella proposta l'onorevole del Partito Democratico Nicola Pellicani - accettare la sfida connessa alla realizzazione di un porto off-shore “fuori dalle acque protette della laguna”, per navi commerciali transoceaniche e da crociera, realizzando una piattaforma destinata a servire l’intero sistema portuale dell’Alto Adriatico, nonché adottare con urgenza soluzioni provvisorie finalizzate a invertire gli effetti erosivi e di sconvolgimento morfologico in atto nella laguna; attivare in tempi rapidi il Centro di studio e di ricerca internazionale sui cambiamenti climatici con sede a Venezia, già istituito con la legge di bilancio per il 2019, e per il quale è autorizzata una spesa di 500.000 euro».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grandi navi, oltre 100 emendamenti al decreto legge. C'è il via libera

VeneziaToday è in caricamento