menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intervento pagato per intero, da 8 mesi con 6 denti provvisori: l'odissea di un mestrino

Il protagonista della vicenda un pensionato 61enne, che si è rivolto ad una clinica multipoltrona di Verona allettato da un ottimo prezzo. La scelta si è rivelata sbagliata

Da otto mesi si ritrova con sei denti provvisori, che gli provocano problemi di masticazione, dolori  e gravi disagi. Non solo. Per quattro volte si è recato inutilmente in provincia di Verona per terminare l'intervento, ma tutte le volte è stato rimandato a casa con scuse di vario genere. È una vera e propria odissea, ma più che altro un incubo, quello che sta vivendo S.Z., 61enne pensionato mestrino alle prese con una clinica dentistica con varie filiali sparse soprattutto al nord Italia, compresa la provincia di Verona.

Intervento già pagato per intero

L'uomo, che ha già sborsato tutti i 3.900 euro necessari per sistemarsi la bocca, dopo una lunga serie di peripezie, ha deciso di rivolgersi all' ufficio legale dell'Adico affinché gli vengano finalmente inseriti i denti definitivi oppure gli siano restituiti i soldi. Tutto comincia ad aprile dello scorso anno. S.Z. ha bisogno di sei denti "nuovi" e, dopo varie ricerche, individua una offerta molto vantaggiosa. La sede più vicina  si trova in provincia di Verona e il pensionato mestrino decide di farsi curare lì. Fra aprile e ottobre dello scorso anno all'uomo vengono innestati sei impianti e avvitati altrettanti denti provvisori. A dicembre, come da accordi, S.Z. contatta la clinica per fissare un appuntamento necessario per ultimare l'intervento. Lo ottiene con fatica ma per ben quattro volte si reca in vari studi medici del Veronese indicati dalla società ma in ogni occasione si vede rinviato l'intervento con le scuse più disparate.

Ancora con i denti provvisori

E così, a distanza di otto mesi dall'inserimento degli impianti, il pensionato si ritrova ancora con sei denti provvisori, pur avendo pagato l'intero intervento. "Questa vicenda è emblematica - commenta Carlo Garofolini, presidente dell'Adico - Sono molte le persone che si rivolgono a noi  per denunciare comportamenti scorretti da parte delle cosiddette cliniche multipoltrone. Ma questo è un caso limite perché il nostro socio è stato chiamato quattro volte a Verona e per quattro volte è stato rimandato a casa senza alcun intervento. Tramite il nostro ufficio legale abbiamo intimato alla società a concludere l'intervento o a restituire i soldi. In caso contrario ci vedremo costretti a rivolgerci al Tribunale. Intanto come Adico consigliamo a tutte le persone che decidano di affidarsi a una di queste cliniche, di valutarne bene la serietà anche controllando le recensioni su internet. Sconsigliamo soprattutto di pagare gli interventi in anticipo perché le brutte sorprese sono sempre dietro l'angolo".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento