menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una settimana a bordo della "Desire": campus per ragazzi tra sport, ambiente e solidarietà

Iniziativa organizzata dal circolo della vela di San Giorgio e dall'associazione sportiva Canoa republic. Ciurma composta da una ventina di persone, tra cui alcuni disabili

Un'esperienza sicuramente indimenticabile: ragazzi e ragazze a bordo di un'imbarcazione a vela di 56 piedi per sette giorni, un campus in cui condividere e imparare tra attività marinaresche, sport, amicizia, mettendosi alla prova e attenendosi alle "regole" di una convivenza in spazi ristretti. E poi cimentandosi in attività quali canoa, Sup, vela, pesca e altro ancora.

Lungo tour sulle coste italiane

E' il progetto "Desire", promosso dalla Compagnia della Vela dell'isola di San Giorgio e dall'associazione sportiva Canoa republic, fondata nel 2001 dai campioni olimpionici Daniele Scarpa e Sandra Truccolo. Prevede un'esperienza di una settimana con nove ragazzi e ragazze ed il coinvolgimento anche di persone con disabilità. La navigazione toccherà diversi porti, da Trieste a Ventimiglia.

9f4064aa-1f43-4319-b053-434ae6b91871-2

"La disabilità non deve essere un limite"

Ha partecipato alla presentazione anche l'assessore alla Coesione sociale, Simone Venturini: "Vogliamo dimostrare, anche grazie a progetti come questo, che la disabilità non è per forza un limite ma può consentire di provare alcune esperienze con l'aiuto delle istituzioni e delle associazioni del terzo settore. E' un insegnamento grande. Per questo ringrazio anche la Compagnia della Vela, un luogo simbolico in cui operano persone impegnate nell'educazione dei bambini verso il rispetto della città, del mare e della tradizione della barca a vela”. Al termine dell'incontro Venturini ha consegnato a Daniele Scarpa e al velista Berti Bruss il gonfalone della Città di Venezia che verrà issato su “Desire”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Spinea, due macchine incendiate in pochi mesi alla stessa famiglia

  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento